Una bambina ha tenuto in ostaggio oltre duecento passeggeri su un volo

Una bambina ha impedito a 200 passeggeri di rientro dalla Sicilia di lasciare l’aereo per oltre mezz’ora.

Tutti i genitori sanno di cosa parliamo quando parliamo di capricci, il peggior spauracchio per mamma e papà. Tutti i bimbi, chi prima chi dopo, usano questa arma micidiale nei nostri confronti.

Ci sono volte però in cui i capricci superano il limite, come nel caso di una bambina di 4 anni che ne ha fatto uno davvero assurdo.

bimba su un aereoBambina capricciosa tiene in ostaggio 200 passeggeri

Lo scorso 1° settembre sarà sicuramente un giorno indimenticabile per ben oltre 200 passeggeri del volo Catania-Bergamo della compagnia RyanAir.

Il volo era andato alla perfezione ma nel momento dell’atterraggio qualcosa ha compromesso il viaggio. Le hostess, come è solito che sia, all’inizio della procedura di atterraggio avevano invitato tutti i passeggeri ad allacciare le cinture di sicurezza, prassi necessaria per l’incolumità dei passeggeri stessi.

A quel punto però una bimba di 4 anni ha iniziato a fare i capricci urlando «No, la cintura no». A nulla sono valse le insistenze dell’equipaggio e del capitano, addirittura i genitori, si legge sull’Eco di Bergamo, invece di “farla ragionare” le davano man forte e urlavano contro l’equipaggio.

Una volta atterrati il comandante però non ha aperto le porte per lasciare uscire i passeggeri perché è rimasto in attesa della polizia di frontiera avvertita dallo stesso equipaggio.

Numerose le lamentele delle persone tenute “in ostaggio”.

Ecco cosa ha raccontato un passeggero una volta sceso dall’aereo: «Eravamo puntualissimi, ma a causa di una bambina di 4 anni che non aveva allacciato la cintura siamo rimasti chiusi nell’aereo per più di mezz’ora. La bimba siciliana viaggiava con i suoi genitori e nel momento dell’atterraggio le hostess, come è consuetudine, hanno invitato tutti ad allacciare la cintura di sicurezza. A questo punto la bimba si è messa a fare i capricci perché non voleva allacciarla. I genitori hanno dato ragione alla figlia e neppure il comandante è riuscito a far cambiare loro idea».

Chiaramente i genitori e la bimba sono stati invitati a seguire la polizia e sicuramente saranno stati multati.

E voi unimamme, date la colpa alla bimba o ai genitori che l’hanno assecondata? Concordate con noi che cedendo ai capricci dei bambini si rischia di viziarli, rendendoli egocentrici e problematici da grandi?

A tal proposito vi lasciamo con 9 utili consigli per non impazzire quando i nostri figli decidono di mettere alla prova la nostra pazienza.

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta