4 gemelli perdono la mamma, ma hanno un papà disposto a tutto per loro (FOTO)

Carlos, un neopapà di 4 gemelli si è trovato a dover affrontare il giorno più bello della sua vita in contemporanea al peggiore. Dopo un terribile lutto ora guarda al futuro.

papàUnimamme, vi abbiamo raccontato spesso di storie in cui i protagonisti hanno dovuto affrontare dure prove, magari in un momento che si preannunciava sereno e radioso, perché nella vita nulla, purtroppo, può essere dato per scontato.

E questo infatti è quanto accaduto anche a Carlos Morales, che si preparava a festeggiare la nascita dei suoi 4 gemellini insieme alla moglie Erica e invece ha visto avverarsi l’incubo peggiore: la morte per parto della sua adorata compagna.

La loro bellissima storia d’amore era cominciata nel 2006 in una discoteca di Scottsdale, in Arizona, dove i due si erano incontrati casualmente.

Carlos non parlava una parola di inglese ed Erica spagnolo, ma in qualche modo erano riusciti a comunicare e ballare insieme.

Evidentemente deve essere scoccata la scintilla perché Erica ha dato al giovanotto il numero di telefono e i due si sono incontrati successivamente.

Un anno dopo si sono sposati a Las Vegas con l’intenzione di costruire una famiglia.

Le cose però non sono andate lisce perché Erica ha avuto un aborto spontaneo che ha avuto effetti devastanti su di lei.

Infine i due sono ricorsi a un trattamento di fertilità ed Erica è rimasta incinta. “Non avremmo potuto essere più felici, stavamo per avere un bambino” ha raccontato Carlos.

Alla prima ecografia poi è saltato fuori che non c’era solo un bimbo, ma addirittura quattro. Il medico ha consigliato ad Erica di rilassarsi per il bene dei suoi figli e Carlos ha preso in mano la situazione consentendo alla moglie la tranquillità necessaria per portare avanti la gravidanza indisturbata.

I medici monitoravano scrupolosamente la gestazione di Erica e dicevano che tutto andava per il meglio, finché il 15 gennaio scorso, un sms ha avvisato Carlos che era al lavoro che la moglie era in travaglio.

Abbiamo scattato qualche foto, qualche video, io l’ho salutata e lei era circondata da tutta la sua famiglia prima di entrare in sala parto e far finalmente uscire i bimbi” racconta ancora l’uomo.

I genitori  avevano scelto i nomi per tre dei gemellini: Tracy e Paisley per le bambine e Carlos Jr. per il maschietto. Non erano riusciti ancora a trovarne uno per l’ultima piccina, ma pensavano di avere tempo.

Mentre attendeva Carlos aveva completamente dimenticato quanto sarebbe costato allevare 4 bambini o quanto sarebbe stata dura. Tutto quello che voleva era vedere Erica in salute insieme ai bambini.

Il parto, con taglio cesareo, sembrava essere andato bene e all’uscita dalla sala Erica ha stretto la mano al marito, ma verso l’una è suonato il codice blue e medici ed infermiere si sono precipitati nella stanza per soccorrere Erica.

Un’ora dopo lei era morta per shock ipovolemico, in seguito a emorragia.

erica morales

Com’era potuto succedere? Un momento Erica era viva e appena diventata mamma e quello successivo se n’era andata per sempre.

Sono passato dall’avere il giorno più bello della mia vita al peggiore. I miei 4 figli sono venuti al mondo e poi mia moglie è morta” si dispera ancora adesso Carlos.

Ora Carlos vive per i suoi figli: Tracy Paisley, Carlos jr. e la piccola Erica. Due sono tornati a casa e altri due sono ancora in ospedale.

L’uomo va a far loro visita in ospedale anche per avere lezioni su come accudirli.

“Sto imparando tutto, da come fare un bagnetto, alla rianimazione, come alimentarli e metterli a nanna” dichiara Carlos che aggiunge: “tutto quello che faccio ora è per i miei figli. Le nostre famiglie e gli amici mi sono stati di sostegno“.

Però Carlos non nasconde che è davvero dura. “Quando sono a casa da solo a volte mi dico che sto sognando. Erica era la persona più speciale al mondo e dovrebbe essere qui per amare i suoi bambini”.

Di recente Carlos ha trovato un’annotazione della moglie sulle sue speranze per il futuro dei figli, la donna voleva che studiassero, che parlassero entrambe le lingue dei genitori e che trovassero un buon lavoro.

Ora Carlos è determinato a far sì che questo accada.

L’uomo è confortato, in questa dura prova, dalla sua fede e pensa che Erica li stia guardando dal cielo.

Unimamme, questa è decisamente una storia che vale la pena raccontare, se poi questa vicenda ha toccato il vostro cuore c’è anche la possibilità di fare una piccola donazione a un fondo creato per sostenere questi bimbi orfani di mamma, che ad oggi ha raccolto quasi 300 mila dollari.

E voi o qualcuno che conoscete, care unimamme ha mai sperimentato qualcosa di simile?

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta