I rischi del parto per mamma e bimbo aumentano in un determinato momento

Una ricerca dell’Università del Texas ha dimostrato che siamo in un periodo storico molto pericoloso per le nascite: perché il parto è pericoloso?

Tutte le gravidanze sono a rischio, anche quelle fisiologiche: il parto è un evento di per sé imprevedibile, senza che si possa controllare.

L’ostetrica e il ginecologo possono aiutare la mamma a controllare il dolore, a respirare meglio, a non essere spaventata. Eppure pare che ci sia un tempo considerato il peggiore per nascere, almeno secondo quanto dicono gli esperti.

Il momento in cui i rischi del parto sono maggiori: una ricerca sulla morte e morbosità materna

Ci sono in realtà numerosi studi su questo argomento e una serie di risultati, ma adesso gli scienziati dell’Università del Texas hanno dato origine ad una nuova teoria.

Secondo la ricerca il numero di ore che l’ostetrica ha trascorso al lavoro prima di un parto non programmato infatti influirebbe significativamente sui rischi per mamma e bambino.

Quando un dottore entra nella nona ora di un turno di 12 ore, i ricercatori hanno scoperto che è aumenta il rischio:

  • per la mamma di perdere una grande quantità di sangue
  • o che il bambino possa soffrire di bassi livelli di ossigeno.

Il dottor James Scott, professore associato di statistica dice: “Ci sono molti studi sul tempo del parto, ma nessuno che abbia considerato il prima, quanto siano affaticati i medici“.

Abbiamo trovato un picco tra l’ottava e la decima ora dopo aver iniziato il turno quando, in relazione alle linea di base, il rischio di perdita di sangue cresce del 30% e il ph delle arterie, un indicatore per la sofferenza fetale, è ritenuto scendere sotto il 7.1, mentre la norma sarebbe quella tra il 7.3 e il 7.4“.

Il team di scienziati ha identificato quanto la fatica possa contribuire a non cogliere i segnali di sofferenza fetale, che invece potrebbero essere colti se il dottore fosse vigile e meno stanco.

I ricercatori hanno notato che non ci sono differenze tra:

  • parti che avvengono durante il giorno e quelli durante la notte
  • parti che avvengono in settimana o nel week end
  • parti vaginali o cesarei 
  • le competenze di medico più esperto rispetto ad uno più giovane

E voi unimamme cosa ne pensate?

 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta