“Seppellire la placenta vuol dire difendere la terra”, parola di mamma

In Australia e Nuova Zelanda vi è un’incredibile tradizione riguardante placenta e cordone ombelicale.

In Australia le mamme sentono molto il legame con la placenta e, secondo la loro tradizione, la seppelliscono nella terra, vicino a casa.

placLa fotografa Emma Jean ha quindi realizzato uno splendido scatto della piccola Emma ancora attaccata alla placenta, spiegando che si tratta del whenua (che significa terra e placenta), una tradizione di origine Maori che prevede il ritorno della placenta e del cordone ombelicale alla terra.

“In questo modo ogni individuo svolge il ruolo di curatore per la madre terra, un ruolo che dura una vita”.

Come accennato, la tradizione Maori australiana e neozelandese suggerisce di seppellire la placenta nella terra vicino a casa.

“Ho due bellissimi bambini Maori, Navaeh te kapua e Manaia Elizabeth Ivy, i loro whenua sono sepolti nella terra che ci appartiene sotto alberi ricevuti in eredità dal momento che non potevamo restituire i whenua alla loro terra di origine, ma all’alba sono stati posti in profondità sotto le radici dell’albero” ha riferito Riha Ashton.

“Abbiamo sepolto le placente delle nostre due bambine ieri in una foresta chiamata con il nome di mio papà. Le abbiamo marchiate con due pohotukawa alberi principeschi Maori ” ha dichiarato Rebecca Wright.

Addirittura alcune mamme i cui figli sono nati in Australia si fanno spedire la placenta in Nuova Zelanda.

La whenua di mio figlio più grande è sepolta con mio fratello maggiore e il nostro bisnonno a  Roturua. Quella del mio secondo è sepolta con il mio Koro preso Awahou mentre quella della più piccola, nata in Australia, è stata congelata prima di essere trasportata a Roturua per essere sepolta con il suo omonimo a Rotoiti ha scritto invece Morgan Kora.

“Mia figlia è metà australiana e metà Maori, dal momento che è nata qui ho spiegato ai miei suoceri la tradizione e loro sono rimasti colpiti. Quindi abbiamo sepolto la sua whenua in Australia e il cordone ombelicale in Nuova Zelanda in modo che sia legata e entrambi i Paesi” ha aggiunto Shandi Johnson.

unimamme, sappiate che questa non è l’unica tradizione insolita riguardo la placenta, c’è addirittura chi pensa che mangiarla aiuti a prevenire la depressione post partum.

Voi cosa ne pensate?

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta