Rai Yoyo è il primo canale italiano senza pubblicità: ecco tutte le novità

Addio pubblicità! La rivoluzione di Rai Yoyo, canale dedicato ai bambini in età prescolare: mai più interruzioni pubblicitarie per i nostri figli.

rai yoyoCome avevamo anticipato, finalmente esiste un canale italiano senza interruzioni pubblicitarie, e si tratta di un canale per bambini dedicata alla fascia prescolare (0-5 anni): Rai YoYo.

 

Rai Yoyo senza pubblicità: la rivoluzione a favore dei bambini

Oggi, 1° maggio, c’è una novità importante per i nostri figli: per la prima volta non vengono considerati “potenziali clienti“.

La domanda che può sorgere è: la mancanza di pubblicità significherà minor servizio? Stando a quanto riportato da Avvenire, la cancellazione delle pubblicità comporterà una perdita di circa 17 milioni di euro l’anno, ma la novità dell’introduzione del canone televisivo nella bolletta della luce compenserà in parte questa perdita: alcuni proventi verranno infatti destinati proprio a Rai Yoyo.

E per quanto riguarda la programmazione? Le interruzioni pubblicitarie occupavano 1 ora  e mezzo del palinsesto giornaliero, spazio che verrà utilizzato soprattutto per favorire produzioni italiane, dicono i responsabili.

Secondo il comunicato stampa della Rai, oggi il 40% della programmazione è realizzata in casa, nello studio di Torino con programmi come:

  • Le storie di Gipo,
  • Buongiorno con YoYo
  • Buonanotte con le favole
  • La posta di Yoyo
  • Melevisione
  • Albero azzurro

Accanto a questi ci saranno anche i cartoni più amati:

  • Masha e Orso
  • Peppa Pig
  • Shaun Vita da percora
  • Vita da giungla alla riscossa
  • La casa di Topolino
  • Topo Tip
  • Mini Cuccioli
  • Toby Travelling Circus

Non solo, sono previste alcune novità di sicuro interesse:

  • dal 15 maggio andrà infatti in onda la nuova serie “I racconti di Masha“, lo spin-off della serie
  • il 21 maggio sarà la volta di un film della serie “La casa di Topolino
  • il 21 e il 22 maggio un’anteprima di una nuova serie “Regal Academy”

Insomma, la soppressione della pubblicità non sembra, almeno per il momento, avere ricadute  nel servizio, anzi il direttore della rete è convinto di “volare negli ascolti“.

Certo sarebbe bello se anche tutti gli altri canali per bambini e preadolescenti rivedessero la loro presenza comunicazioni commerciali, seguendo l’esempio virtuoso della Rai. Noi lo speriamo, nel frattempo ci godiamo la nuova Rai Yoyo, che fa da apripista. E’ infatti previsto che gli spot vengano cancellati anche da Rai Storia e Rai 5, canali dedicati alla cultura.

 

E voi unimamme, siete felici di questa novità? I vostri bambini la seguono?

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta