Regali di Natale: 5 argomenti pro e 5 contro

Alcune buone ragioni per acquistare ciò che i bimbi chiedono per Natale e altre per non farlo. Voi quali condividete?

regali di natale pro e controMancano davvero pochi giorni al Natale e le letterine dei nostri figli sono piene di richieste. Sotto l’albero il numero dei doni dedicati a loro aumenta visibilmente. Ogni genitore cerca di fare i salti mortali pur di soddisfare i desideri dei loro piccoli.

Ma è giusto accontentarli in tutto? Domanda da un milione di dollari! Come direbbero “quelli bravi” la dottrina è controversa, nel senso che c’è chi si schiera a favore e chi, invece, sostiene che comprare tutto ciò che i figli desiderano è un errore. In altra occasione, per levarsi da questo impiccio, avevamo anche consigliato di fare regali istruttivi ed educativi.

Chris Cate, papà di tre figli e blogger, ha elencato secondo lui  i “pro” e i “contro” circa l’assecondare le richieste dei propri figli per Natale.

Regali di Natale: 5 motivi  “pro” e 5 motivi “contro”

CONTRO

1. I bambini hanno già tutto.
Non sempre poi è così vero poiché altrimenti non ci sarebbe bisogno di mettere sul mercato altre cose, per quanto inutili e ridondanti ma è vero che ogni oggetto superfluo diventa poi inutile e come tale viene accantonato in un angolo.

2. I bambini non si dispereranno per un regalo non ottenuto.
Le probabilità che un bimbo si disperi per un regalo non ottenuto sono alte ma, per fortuna, anche laddove si verificassero avrebbero breve durata poiché la loro attenzione verrebbe attirata da altre cose e dall’amore mostratogli dai genitori e dalle persone care.

3. I bambini sono abili “scassinatori”.
I bambini, proprio come i genitori, non hanno la pazienza di aspettare la notte di Natale per scartare un pacchetto riposto sotto l’albero ragion per cui si potrebbe mettere sotto l’albero, debitamente incartato, un regalo già fatto in precedenza.

4. I bambini sono più interessati alla carta da imballaggio che al contenuto.
Come spesso accade i bambini vengono attratti molto di più dalle confezioni colorate e di vario materiale che dallo stesso giocattolo contenuto Si farà la maggior parte della scucitura, comunque.

5. Troppa confusione.
Ogni giocattolo regalato finirà sul pavimento e diventerà un probabile “colpevole” di incidenti domestici. A noi genitori decidere se renderci conniventi di eventuali “attentati”.

PRO

1. Perché è Natale.
È Natale e a Natale si può, e si deve, fare di più…tutto viene pervaso dall’amore e dal perdono, si dimenticano tutte le cose brutte anche verso colui o colei che ci sveglia in piena notte per un bicchiere d’acqua o ci fa stare svegli per l’intera notte perché ha un po’ di febbre. Vedere felici i nostri figli ci rende felici il triplo e allora che regalo sia!

2. Per immortalare un momento magico.
Fare delle foto con il nostro piccolo con in mano il suo reglao e gongolante di gioia può fare invidia ai meravigliosi poster di Anne Geddes.

3. È possibile regalare ai bambini dei regali utili a noi.
L’entusiasmo del bambino nello scartare un giocattolo è la stesso di quello provato quando guarda mamma o papà scartare un regalo che renda la loro vita più agevole come un passeggino adatto a fare del sano jogging o un cancello per evitare che i piccoli si mettano in pericolo

4. Per evitare un senso di colpa.
Risparmiare pochi soldi sull’acquisto di un giocattolo potrebbe alimentare, poi, dei veri e sensi di colpa nel leggere negli occhi dei nostri piccoli una leggera delusione e allora evitiamo di fare i parsimoniosi proprio per i regali di Natale.

5. È meglio dare che ricevere.
Essere ripagati dal sorriso del bambino è sicuramente molto più appagante di scartare un regalo che magari, poi, neanche ci piace. Donare, donare, donare!!!

E voi unimamme cosa ne pensate a tal proposito? Da che parte vi schierate? Si ai regali superflui o solo regali utili?

(Fonte: huffingtonpost.com)

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta