“Ho sconfitto la mia paura”: il coraggio di una 13enne contro i bulli (FOTO)

Una ragazzina di 13 anni ha deciso di porre a tacere i bulli che la perseguitavano mostrandosi in tutto il suo splendore.

Paris Harvey è una ragazzina che ha 13 anni. In quest’età vorrebbe probabilmente essere uguale ai suoi coetanei, ma non lo è: perché Paris è molto più coraggiosa di tanti coetanei.

E’ stata vittima di bullismo, ma non ha piegato la testa, non ha lasciato che la paura prendesse il sopravvento, non si è lasciata intimidire. Il risultato? E’ diventata un’eroina per tante che come lei si ritrovano a combattere con il gruppo, con le cattiverie gratuite e con l’ignoranza, che però – soprattutto quando si è giovani – ti fa credere di essere sbagliato.

Ragazzina vittima di bullismo è un esempio per tutti 

Paris ha postato su Twitter alcune sue foto in costume da bagno accompagnandola alla didascalia “Oh mio Dio: ho sconfitto la mia più grande paura e oggi sono andata in spiaggia in costume. Immediatamente il post è stato retweettato 46mila volte e quasi 340 mila hanno messo un “mi piace”.

 

Paris è stata vittima di bullismo a causa del suo fisico: soffre infatti di rara disfunzione del metabolismo che le fa acquisire peso molto velocemente, anche se mangia come tutti. Il suo corpo però assimila ogni cosa e fa fatica a perdere peso, fin da quando era molto piccola. Per questo l’hanno sempre presa in giro.

Dopo essere stata vittima di bullismo per anni – ha scritto Paris Harvey in un altro post su Twitter anch’esso diventato virale –  inizi a credere a ciò che ti dicono gli altri. Ero diventata molto insicura di me stessa e soprattutto del mio aspetto fisico”. Oltre al problema del peso, la ragazzina soffre anche di una displasia all’anca che la fa camminare con una zoppia.

Posso mangiare lo stesso identico cibo della persona accanto a me ma il mio corpo reagisce in modo diverso. Non sto tutto il giorno a mangiare patatine fritte. Ma a un certo punto ho pensato che dovevo smetterla di spiegarlo“.

E a chi dice che questa foto in realtà sia solo un modo per legittimare un serio problema di salute, Paris risponde: “Non voglio diventare una modella, volevo solo mostrare alle persone che non importa che taglia indossiamo, quello che abbiamo è il corpo in cui siamo nati“.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con un’altra storia di speranza, quella di una mamma con il corpo ustionato che non si vergogna di condividere le foto del suo corpo. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta