Sonno irregolare da piccolo? Problemi da grandi

Uno studio dell’ University College di Londra pubblicato sulla rivista Pediatrics afferma che il sonno irregolare durante l’infanzia ha effetti comportamentali sui ragazzi.

bambina addormentata sul tavolo della cucina

Abbiamo già parlato in precedenza dei problemi causati da orari di sonno irregolari allo sviluppo del cervello dei bambini.

Ebbene, secondo lo studio condotto dalla professoressa Yvonne Kelly, bedtimes (orari di messa a letto) irregolari possono portare allo sconvolgimento dei ritmi naturali del corpo,  causando la mancanza di sonno e mettendo a rischio la maturazione del cervello, nonchè la capacità di regolare alcuni comportamenti.

In pratica alcuni problemi comportamentali possono essere legati proprio a questa mancanza di routine: ‘Non andare a letto ad un orario fisso induce uno stato di corpo e mente simile al jet lag e questo va a pesare su un sano sviluppo e sulla vita quotidiana’ spiega la prof.ssa Yvonne Kelly, che aggiunge: ‘Sappiamo che lo sviluppo del bambino nella prima infanzia ha profonde influenze sulla salute e sul benessere in tutto il corso della vita. Ne consegue che le interruzioni di sonno, soprattutto se si verificano in momenti chiave dello sviluppo, potrebbero avere importanti ripercussioni sulla salute a lungo termine‘.

L’indagine si è svolta prendendo in analisi i dati di più di 10.000 bambini nel Regno Unito, relativi alle loro abitudini di messa a letto a

  • tre,
  • cinque,
  • sette anni

comparati con le testimonianze di madri e insegnanti riguardanti i loro problemi comportamentali.

Ebbene, dai risultati sembra proprio che ci sia una connessione tra l’andata a letto a orari irregolari e i problemi di comportamento dei bambini ai quali vengono sconvolti i ritmi circadiani, ossia giornalieri; chi infatti ha dormito in maniera irregolare durante l’infanzia ha ottenuto punteggi comportamentali peggiori riguardo a

  • iperattività,
  • problemi di comportamento,
  • problemi con i coetanei,
  • difficoltà emotive.

La buona notizia però è che è stato riscontrato un miglioramento quando i piccoli hanno regolarizzato le loro abitudini riguardanti l’orario di messa a letto.

La professoressa Kelly ha affermato: ‘Quello che abbiamo dimostrato è che questi effetti si accumulano gradualmente durante l’infanzia, in modo che i bambini che avevano un sonno irregolare stavano peggio di quei  bambini che avevano un sonno regolare a uno o due anni.’

‘Ma i nostri risultati suggeriscono che gli effetti sono reversibili’, ha aggiunto la Kelly. ‘Per esempio, i bambini che passano a ritmi regolari mostrano miglioramenti nel loro comportamento.’

Capito care mamme? Siete sempre in tempo per dare una regolarità ai vostri figli… fatelo, ne va della qualità della loro vita futura!

Firma: Paola Giglio

Notizie Correlate

Commenta