Sono incinta, cosa posso e non posso fare? Facile, c’è Google!

Quali le parole ed espressioni cercate sulla rete quando si è in gravidanza? Una ricerca mostra dei risultati curiosi.

donna incinta al computer

Se avete qualche dubbio circa la gravidanza, per esempio su quali cibi potete assumere o quali attività sono consentite, in mancanza di un’amica, una madre, una sorella maggiore a portata di mano a chi vi rivolgete?

Siate sincere, Google è e rimarrà a lungo uno dei nostri più “fedeli” alleati, è curioso però notare come ciascun paese si distingua per i propri dubbi o quesiti.

Il New York Times ha svolto un’approfondita indagine su questo argomento, arrivando a risultati, spesso piuttosto sorprendenti e prendendo in considerazione diversi Paesi.

L’indagine si è svolta analizzando dapprima  i risultati emersi digitando su Google “sono incinta posso…?” e che sono stati i seguenti:

in America le donne chiedono se possono:

  • bere vino (anche le nigeriane)
  • bere caffè (va forte in Messico, ma è terza negli Usa)
  • prendere antidolorifici (al terzo posto in Spagna e Brasile)
  • mangiare sushi

ma quella che le surclassa tutte è:

  • se possono mangiare gamberi e gamberetti.

Parlando di altri paesi, tra le cosiddette voglie, sono molto richieste:

  • la maionese (le inglesi)
  • formaggi cremosi (le australiane)
  • mangiare bacon (sempre le australiane, al terzo posto)
  • pathé (in Spagna).

Dando un’occhiata anche alla Germania le donne domandano se possono:

  • viaggiare in aereo durante i nove mesi
  • mangiare salame
  • fare la sauna.

Un discorso a parte va fatto per il Brasile, dove le donne sono soprattutto interessate alla possibilità di farsi la tinta ai capelli.

 

La seconda parte dell’indagine invece si è concentrata sulla domanda “sono incinta come posso …?” ed ecco i risultati:

va fortissima la query sul come fare sesso in gravidanza:

  • in Nigeria e Sudafrica è al primo posto
  • in India al secondo posto
  • in America al terzo posto
  • in Australia e Inghilterra al quinto.

L’altra grande preoccupazione è di natura estetica:

  • come prevenire le smagliature (in testa alle classifiche in America e in Australia, secondo posto in Inghilterra e terzo in Sudafrica)
  • come perdere peso (al primo posto in Inghilterra, al secondo in America, Australia, Nigeria e Sudafrica)

Ultimo comune cruccio per le donne incinta è “come dormire” (al primo posto in India, al quarto in Australia, Inghilterra e Sudafrica)

Se invece vi state chiedendo quali siano le ansie e preoccupazioni dei consorti, potreste avere delle sorprese:

  • in Messico i futuri papà vanno sul romantico cercando parole e poesie per la moglie incinta
  • in America invece sono più pragmatici: “mia moglie è incinta, cosa devo fare”

Da questa indagine, si ricavano diverse riflessioni su come, nel mondo, venga vissuta la gravidanza. Se magari le preferenze su cibi e abitudini mettono in risalto le nostre differenze, ecco che siamo tutte accomunate dalla ricerca dei sintomi più noti:

  • nausea
  • mal di schiena
  • stitichezza.

D’altronde come avrete notato anche voi, Google è una miniera di informazioni: un recente studio per esempio, sottolineava come i genitori avessero aspettative diverse circa i figli, ovvero come desiderassero lui intelligente e lei invece bella.

E in Italia vi chiederete voi? Purtroppo il New York Times non ha considerato il nostro paese nella sua ricerca. E quindi, rigiriamo a voi la domanda: cosa cercate o avete cercato in rete? Quali le domande che fareste al motore di ricerca per eccellenza, ossia Google?

 

 

 

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta