Schiena e collo dei bambini a rischio per via dei tablet

Esperti avviano i genitori dei problemi derivanti dall’utilizzo prolungato dei tablet e di altri dispositivi elettronici da parte dei bambini

bambini usano i tablet

Unimamme, i dispositivi elettronici come i tablet, per molti di noi, come per i nostri piccoli, sono ormai diventati oggetti di uso quotidiano, diffusi persino nelle scuole.

Gli esperti però si interrogano sui reali benefici accademici di questo strumento, soprattutto in relazione ai risultati delle ultime indagini.

L’utilizzo prolungato dei tablet e i pareri degli scienziati

Secondo la charity Tablets for school i tablet vengono usati nel 70% delle scuole primarie e secondarie inglesi. Ma al di là del profitto in termini scolastici ci si domanda quale conseguenza sul piano fisico, possano avere sui bambini che sono nel pieno del loro sviluppo.

Per questo motivo magari bisognerebbe ascoltare il parere dell’ergonoma posturale Stephanie Cassidy che suggerisce addirittura un limite massimo per l’utilizzo di questi dispositivi da parte dei bambini. 

30 minuti è il tempo consentito per evitare che, da grandi, si soffra di dolori cronici al collo e alla schiena. Più precisamente la dottoressa Cassidy, parlando della figlia, afferma di limitare l’utilizza di iPad o IPod o laptop proprio perchè consapevole dei rischi dello stare per troppo tempo seduti.

Questo, però, non è un parere isolato. A sostenerlo infatti vi è anche una ricerca condotta dalla Curtin University:

  • sono stati considerati 159 bambini
  • i bambini avevano tra i 2 e i 5 anni

Dallo studio di cui si parla su Daily Mail è emerso che:

  • il 40% dei genitori ricorre ai salvifici smartphone come baby sitter per i bimbi
  • 1/4 dei genitori consente di guardare la tv per un’ora di fila
  • il 60% consente ai figli di giocare con il tablet per un’ora intera al giorno durante la settimana
  • il 10% permette ai figli di usare i dispositivi elettronici più a lungo nel weekend

Il dottor Pierre Coenen che ha condotto lo studio ha spiegato di aver voluto scoprire se si potesse stabilire un utilizzo adeguato dei dispositivi elettronici nei piccoli dai 5 anni in giù per evitare danni fisici gravi in età adulta.

Secondo altre ricerche invece tablet e smartphone danneggerebbero addirittura il rapporto tra genitori e ragazzi.

Unimamme e voi consentite ai vostri piccoli di giocare con questi apparecchi e per quanto tempo?

Dite la vostra se vi va.

 

 

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta