Nuovi test sui seggiolini per auto: la sicurezza non dipende dal prezzo (VIDEO)

Maggiore costo è uguale a maggiore sicurezza? Non sempre! Ecco i risultati dei test 2014 sui seggiolini per auto ed i consigli per utilizzarli al meglio.

seggiolini

Care Unimamme, come possiamo rassicurarci circa la sicurezza dei bambini in auto? Di certo i seggiolini per auto sono uno strumento necessario a proteggere i piccoli, e le indicazioni per l’utilizzo dei vari tipi si basano ad oggi prettamente sul peso dei bambini.

Sicurezza bambini: i seggiolini

Il trasporto dei bambini sui veicoli è difatti regolato da un apposito articolo, art. 172 del Codice della Strada, il quale prevede che:

  • i passeggeri di età inferiore ai 12 anni e di altezza inferiore a 1,50 m siano agganciati a un sistema di ritenuta omologato, adatto al loro peso e alla loro statura.

Ma nell’acquisto di un seggiolino possiamo fidarci di qualunque prodotto? A rispondere a questa domanda è stato il Touring Club Svizzero che ha messo alla prova:

  • sicurezza,
  • praticità d’uso,
  • tossicità,
  • costo,

dei seggiolini per auto più recenti sul mercato. Sulla lente di ingrandimento anche la nuova norma i-Size che considera l’altezza piuttosto che il peso come da  la normativa ECE R44, ancora in vigore.

Da quanto emerge il prezzo alto non è indice di sicurezza, d’altra parte però i test 2014 sui seggiolini economici hanno dimostrato che questi espongono a maggiori rischi. Allora, come orientarsi?

L’analisi comparativa dei seggiolini per auto 2014: molte le sorprese.

Partiamo dalle notizie positive. La presenza di sostanze tossiche nei seggiolini non preoccupa più: mentre in passato su questo punto molti produttori si sono rivelati impreparati, oggi si è diffuso il largo impiego di materiali che non contengono:

  • idrocarburi,
  • coloranti sintetici,
  • formaldeide
  • e metalli pesanti.

La prima sorpresa riguarda i rapporto qualità prezzo. Secondo il TCS infatti maggiore prezzo non è affatto indice corretto per valutare la convenienza e la sicurezza dell’acquisto. Ecco qualche esempio:

  • il seggiolino Jané Matrix Light con il suo costo di 589€ è il più caro ed anche  l’unico che può essere posizionato di traverso sul sedile posteriore, ma nonostante questo viene consigliato con riserva
  • il Recaro Privia, a 426€,  è invece tra i seggiolini promossi con 4 stelle ed un buon giudizio “molto consigliato” ottenuto grazie agli ottimi risultati nel crash test. Utilizzato con la base Recaro Fix, che gli vale il giudizio “eccellente”
  • una valutazione molto positiva è stata concessa anche al  Cybex Aton Q, il guscio utilizzabile fino a 13 kg che ad un prezzo molto conveniente di 196€ garantisce una ottima protezione in caso d’incidente sia che venga utilizzato con la base sia senza. La valutazione è infatti la più alta tra i “molto consigliati” sia con sia senza la base di fissaggio. Lo stesso modello con base di fissaggio Aton Q base-fix costa circa 344€ ma così è assicurata una maggiore praticità.

Il giudizio sull’unico modello omologato secondo la nuova normativa i-Size (ECE R129) è stato dato sul Maxi-Cosi/Bébé Confort 2way Pearl & 2way Fix , costo 532€. Il seggiolino è innovativo per l’impiego per bambini con altezza dai 67 a 105 cm, si classifica nella media come tutti gli altri del gruppo 0 fino a 13 kg e del gruppo 1 da 9 a 18 kg.

Tra i peggiori posizionamenti che si aggiudicano la dicitura “consigliati con riserva” troviamo:

  • ABC Design Risus con base a 278€  durante il test di ‘urto frontale si è staccato dalla base e ha ricevuto solo una stella
  • Jané Matrix Light con base, invece, ha ricevuto solo 2 stelle perché la sistemazione diventa più laboriosa del modello montato con la cintura e non giustifica il prezzo più alto 589€
  • Römer Dual-Fix, fino a 18 kg – 532€ ha le cinture di sicurezza per bambini non adatte ai neonati
  • Axkid Duofix 9-25kg  a 507 € non ha convinto invece gli esaminatori nelle prove d’urto frontale e laterale.

Per verificare tutti i risultati dei modelli analizzati suddivisi per gruppo potete consultare le tabelle messe a disposizione nell’area “test e sicurezza”  del Touring Club Svizzero.

L’importanza di un corretto uso del seggiolino da 0 a 12 anni

Oltre a quanto detto, è fondamentale non dimenticate di verificare la compatibilità tra il seggiolino ed il modello dell’auto.

Infine, anche se vi sarete dotati del migliore seggiolino in assoluto, tenete a mente che se il suo uso e posizionamento in auto non è corretto potete seriamente mettere a rischio la sicurezza del vostro bambino.

Sempre dal TCS quindi vi proponiamo questi 3 video interessantissimi che spiegano in maniera semplice e chiara i comportamenti da adottare per il corretto uso del seggiolino in auto a seconda dell’età del bambino

CONSIGLI PER BAMBINI DA ZERO A 1 ANNO E 1/2

 

CONSIGLI PER BAMBINI DA 1 ANNO E 1/2 FINO AI 4 ANNI

 

CONSIGLI PER BAMBINI DAI 4 ANNI E FINO AI 12 ANNI 

Care Unimamme, scegliere lo sappiamo non è certo facile, ma speriamo di avervi dato informazioni utili ad aiutarvi nella decisione.

Noi vi lasciamo con la storia di due bimbi salvi grazie ai seggiolini.

 

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta