Tumori infantili: e se bastasse un esame del sangue per individuarli?

Secondo recenti ricerche per scovare i tumori infantili basterà un esame del sangue: diagnosi piu’ veloce e test meno invasivi per i bambini

esame-sangue-bambini


Unimamme, oggi vogliamo riportarvi una notizia davvero incoraggiante per quanto riguarda la lotta ai tumori infantili.

I ricercatori dell’Università di Addenbrooke e di quella di Cambridge, hanno compiuto un’importantissima scoperta: per scovare i tumori infantili basterà un esame del sangue.

Ma come si è arrivati a questo punto? Analizzando dei campioni di sangue dei piccoli a cui era stato diagnosticato il cancro gli scienziati hanno individuato “le impronte digitali” lasciate dai tumori.

Gli scienziati, in origine, erano alla ricerca di molecole chiamate micro RNA per individuare le modifiche più comuni legati a tumori diversi.

Ad ogni modo la scoperta riguarda impronte molecolari di 11 diversi tipi che quindi potrebbero essere usate per sviluppare test specifici sul sangue dei bambini e dunque utilissime per la diagnosi.

“Solo” nel Regno Uniti, ogni anno, vengono diagnosticati circa 1600 tumori infantili che, essendo tali, richiedono trattamenti diversi da quelli degli adulti.

In modo particolare è stata rilevata un’impronta molto specifica che identifica diversi tipi di neuroblastoma, una forma di cancro infantile che si sviluppa da un tipo di cellula nervosa.

 “La diagnosi di cancro è spesso devastante per un bambino e la sua famiglia e i relativi test altrettanto sconvolgenti. Ci auguriamo quindi che questa ricerca possa portare a test non invasivi, più veloci, più precisi e più dolci, trasformando il modo di diagnosticare il cancro infantile” ha spiegato il dottor  Murray, uno dei responsabili della ricerca.

Usare un esame del sangue invece di un’operazione per prelevare un campione del tumore migliorerebbe in modo significativo la diagnosi, innanzitutto per quanto riguarda la tempistica: ore invece di giorni e settimane.

“Far sì che la diagnosi e i trattamenti per il cancro infantile diventino più gentili è una necessità. Ultimamente la sopravvivenza è passata da 8 a 10 e ora più che mai è necessario che ancora più bambini riescano a farcela” prosegue il professor Nic Jones, scienziato a capo del Cancer Research UK.

Ora si spera che ulteriori studi confermino e sviluppino quanto scoperto, sarebbe davvero magnifico se questa opzione diventasse reale.

Unimamme, purtroppo sappiamo quali effetti abbia il cancro sui bambini, qualunque scoperta possa aiutare a trattarli sarà accolta dai piccoli e dalle loro famiglie come una nuova speranza.

Voi cosa ne pensate?

 

 

Fonte: Cambridge University

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta