10 cose che non si dovrebbero fare mentre si è incinta

Un divertente decalogo di una mamma di 3 figli da tenere presente quando si è incinte: cosa è meglio non fare in gravidanza?

 

incinta

Quando sei incinta ti ripetono che non sei malata e che – salvo complicanze – puoi fare tutto. Io per entrambe le gravidanze ho più o meno continuato a fare le stesse cose che facevo prima, salvo spalmarmi sul divano con il fiato corto e le gambe gonfie come due zampogne.

Ma è proprio vero che ci si può comportare come prima? Una mamma blogger si è divertita a dare alcuni consigli, scrivendo una lista delle cose che le donne non dovrebbero fare se incinta. Noi ne abbiamo scelte 10, qualcuna di voi ci si riconosce?

10 cose che è meglio non fare quando si è incinta 

Questa mamma, Elisabeth Broadbentnon ha voluto ribadire concetti risaputi come “non bere” o “non fumare“, ma ha voluto consigliare alle future mamme di non fare cose, che lei tra l’altro ha fatto quindi parla per esperienza, che possono stupidamente mettere a rischio la vostra salute fisica e mentale.

 

1– Non spostare mobili: può capitare che si possa essere colti dalla sindrome del nido, ovvero quella di sistemare e riordinare casa prima di accogliere il nascituro. Ovviamente non fatelo da sole, se intendete liberare e togliere le cose inutili, come spostare i mobili del soggiorno in cantina.

2 – Non indossate costumi da bagno improbabili: meglio non sfoggiare la pancia di 8 mesi con un due pezzi striminzito, no? Questo è ciò che ha pensato del primo figlio questa mamma che ha optato per un tankini (sarebbe quella specie di costume mezzo intero e mezzo no per dare l’idea del due pezzi ma con una striscia di stoffa in più): in realtà era più in imbarazzo per il costume da bagno che per la pancia e con il secondo figlio è tornata al bikini.

3 – Non stressarvi sulle smagliature: purtroppo quelle vengono, se devono venire, anche se vi riempite di creme e olio di mandorle. Dopo un po’ diventeranno le vostre migliori amiche. Sono un po’ le nostre medaglie!

4 – Non viaggiate: più che altro non fate viaggi lunghi, considerando la nausea, il bisogno di fare pipì ogni 10 minuti, le caviglie come zampogne e il sonno che vi coglie nei momenti impensati.

5 – Non esagerate con i cuscini: una donna incinta, soprattutto se avanti con la gravidanza, non riesce a trovare una posizione per stare comoda. Per questo dovrà munirsi di almeno 4 cuscini: due per dormire, uno per le gambe e uno per la pancia. Ma potrebbero non bastare, ecco allora che questa mamma consiglia a tutte di concedervi il lusso di un “cuscinone a U”, basterà quello per tutto!

6- Non esitate a giocarvi la carta “Perché sono incinta”: godetevi questi nove mesi di attenzione costante, perché poi nessuno si ricorderà più di voi. Quindi avete voglia di mangiare fuori, ditelo “Sono incinta”, non avete voglia di uscire, ditelo “Sono incinta”, ecc.

7 – Non affrettatevi a comprare tutto l’occorrente per il bambino: di solito ti dicono che il bimbo ha bisogno di un sacco di cose quando è neonato, tanto da far piangere anche la più stoica delle mamme. In realtà non è così, anche perché molte sono inutili (ma lo scoprirete solo dopo averle comprate). Questa mamma consiglia quindi di fare una lista, lunga ma ragionata.

8 – Non astenetevi dal baby shower: anche da noi sta prendendo piede. Si tratta di una festa pre-nascita in cui di solito ti fanno un sacco di regali. Si può aspettare questo momento per ricevere tutto quello che ti serve per il bambino e per sentirsi molto coccolata.

9 – Non aspettatevi troppo dal “Piano del Parto”: una donna si immagina per nove mesi un certo tipo di parto, ma poi generalmente accade esattamente l’opposto. Perciò, anche se avete compilato un piano del parto mettete pure in conto che possiate non rispettarlo.

10- Non prendete un cucciolo: siete già incinte, non avete bisogno di occuparvi di un’altra creatura e di stancarvi prima che arrivi la vostra di creatura. Non sarebbe giusto per il cucciolo e nemmeno per voi.

L’ultimo consiglio di Elisabeth, il suo undicesimo, è quello di non dimenticate di assumere una doula: in Italia questa figura non è ancora molto diffusa, ma questa mamma conferma l’utilità di avere una persona che vi stia accanto supportandovi prima di partorire e assistendovi dopo il parto, anche solo permettendovi di riposare.

E voi unimamme cosa ne pensate di questi consigli?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta