Un papà infrange il record del mondo correndo con la figlia di 11 mesi (FOTO)

Vivere le proprie passioni con i figli è importante. Ce lo racconta questa storia di amore per la famiglia e rispetto di se stessi, di condivisione e sport sano, del rapporto speciale tra un padre e la sua bambina.

@Bill Baumeyer

@Bill Baumeyer

Il rapporto tra padre e figlia è da sempre un legame speciale, che si salda nel tempo attraverso esperienze vissute insieme e momenti di condivisione. Istanti di vita passati l’uno accanto dell’altra, in cui il padre accompagna la figlia alla scoperta del mondo. Spesso questa conoscenza passa anche attraverso i sogni, le speranze e le passioni del papà, che cerca di trasmetterli alla sua piccola. Questo è quello che è successo a Calum Neff che ha vinto la mezza maratona della sua cittadina, spingendo il passeggino che trasportava la figlia Holland di 11 mesi, infrangendo il record del mondo.

Neff corre fin dall’età di 4 anni e ha partecipato a numerose competizioni. Nella vita di tutti i giorni si divide tra i suoi doveri di padre e il lavoro come responsabile delle operazioni per una società di servizi petroliferi. Quel giorno però è diverso. Neff partecipa alla Katy Half Marathon che si tiene a Katy, in Texas, spingendo il passeggino di 22 chili con dentro Holland di 20 chili, per un percorso lungo 21 km.

La giornata è partita un po’ in salita: c’era brutto tempo e questo avrebbe complicato le cose. Quando però è giunto il momento della partenza, il tempo si è rasserenato così padre e figlia, infagottati per il tempo rigido, sono partiti. Durante la gara Holland si agitava mentre la folla li applaudiva, lasciandosi sfuggire un sacco mugolii di soddisfazione.

record del mondo

@Bill Baumeyer

Per quasi tutta la gara, si agitava e batteva le mani e parlava balbettando”, ha detto Neff. “Sicuramente ha rubato un sacco di cuori durante la gara. C’era così tanto supporto sul campo. Tutti facevano il tifo e un sacco di gente sapeva chi eravamo e che stavamo gareggiando il record”.

Perché Neff e Holland avevano un obiettivo in mente, superare il precedente record del mondo per la più veloce mezza maratona percorsa da un uomo spingendo una carrozzina, stabilito in 1 ora, 13 minuti, 50 secondi nel 2013.

Nonostante questo obiettivo, però, una corsa è pur sempre impegnativa per una bambina di soli 11 mesi. “Ha iniziato ad agitarsi un po’ dopo 18 km ma sapevo che mancavano solo 10 minuti”. Neff decide quindi di strofinare la testa alla sua piccola, come gesto di incoraggiamento e le passa un guantino con cui giocare per quegli ultimi chilometri.

Ho continuato a spingere e accelerato il passo per lei”, diretti verso la vittoria. Perché alla fine Neff e Holland hanno vinto la gara e si sono aggiudicati la medaglia. Quando è arrivato il momento della premiazione, il papà ha preso la medaglia e l’ha fatta indossare alla piccola Holland, invece di mettersela al collo, perché “Ho voluto che fosse la sua”.

E il record del mondo?

Firma: Andrea Mondati

1 di 2

Notizie Correlate

Commenta