Vaccinazioni e autismo: non c’è alcun legame, lo dimostra un nuovo studio

Uno studio australiano compiuto su 1,26 milioni di bambini conferma che non c’è alcuna relazione tra le vaccinazioni e l’insorgere dell’autismo.

vaccinazione-bambini

Care unimamme, forse conoscerete già l’importanza dei vaccini per la salute dei nostri piccoli, una recente campagna dell‘Unicef di recente, sta cercando di sensibilizzarci ulteriormente in questo senso, ma se ancora questo non bastasse ci pensa un studio recente a rassicurarci sulla loro sicurezza.

Circa l‘inesistente relazione tra vaccinazioni e autismo sono state pronunciate molte bugie, che abbiamo provato a illustrarvi, ora però sopraggiunge una ricerca maturata all’interno dell’Università di Sidney ad aggiungere una pietra fondamentale su questo tema.

L’indagine infatti si presenta come la più completa fino ad oggi: sono stati infatti esaminati dati relativi a oltre 1,26 milioni di bambini. Nello specifico sono stati considerati i dati disponibili da 10 studi clinici disponibili sull’argomento fino all’aprile del 2014. Tali studi valutavano tutti la relazione tra la somministrazione del vaccino e il successivo sviluppo di autismo o disturbi dello spettro autistico (ASD).

I risultati hanno provato che non sussiste alcuna prova che colleghi vaccinazioni per

  • morbillo,
  • parotite,
  • rosolia,
  • tetano
  • e pertosse

allo sviluppo dell’autismo o ASD.

Sebbene ormai sia diffusa la consapevolezza che il collegamento tra autismo e vaccinazioni proposto dal gastroenterologo Andrew Wakefield fosse una bufala scientifica, il tarlo del dubbio continua a permanere nelle menti dei genitori preoccupati per la salute dei loro piccoli.

Speriamo che questo ulteriore studio serva a rassicurare maggiormente tutte le mamme e i papà.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta