E parliamo dei vestiti da bambina…

Se hai una figlia femmina e non sopporti lustrini, lustrini, strass e tantomeno la dittatura del rosa, non avrai vita semplice

Avere quarant’anni e più e non sopportare il colore rosa non è un problema, non troppo almeno. Al massimo le colleghe e le amiche si divertivano a mostrarmi gli ultimi acquisti rosa shocking. Ben sapendo che su di me hanno il medesimo effetto della kriptonite per Superman.


La stessa cosa vale per lustrini, strass, fiocchi e tutti ciò che fa lucido, ossia  effetto “bava di lumaca” almeno ai miei occhi.
Vi sollevo da interpretazioni psicologiche: non ho avuto una triste infanzia.
Forse troppi film di Tim Burton… lo ammetto. OK, lo ammetto!
Ma insomma niente di traumatico.
Niente di traumatico almeno fino alla conoscenza che il mio “bambino gentile” nel pancione era in realtà una “bambina gentile”.
Notizia di cui ero e sono molto felice.
Molto meno felice è stato l’incontro con copertine, scarpette, calzini, bavaglini  e fasce per capelli (io odio le fasce per capelli sulle bambine!) indovinate di che colore?

Fiocchetti e pietre scintillanti
Al rosa si univano cascate di perle finte su calzini piccolissimi, stelline scintillanti di ogni colore e grandezza applicate su magliette altrimenti dignitose.
Finché c’è stato il pancione non è stato un grosso problema: per fortuna esistono i cassetti!
Appena nata poi ha potuto indossare pochissime cose dato che era piccolina.
E quindi ho avuto il mio tempo per digerire quell’incredibile quantità di rosa e pailettes.
Ma alla fine è  arrivato  il fatidico momento del: “oddio che le metto ora!” e quindi l’apertura del cassetto.
Tiro fuori il primo vestitino che capita, vado avanti con calzamaglie e scarpine.
La vesto in fretta, mi giro verso di lei, la guardo e penso… “MA E’ BELLISSIMA!”

Strass, fasce per capelli e Tim Burton!
Ho imparato due cose. La prima che è vero che i figli ti cambiano anche nelle cose più piccole. La seconda come eliminare strass senza rompere vestiti!
Continuo a pensare che molto dell’abbigliamento pensato e prodotto per le bambine sia poco da bambina e più fatto per incontrare i gusti di un certo tipo di mamma.
Continuo a scegliere se posso colori diversi.
Continuo a metterle scarpe e magliette anche di suo cugino maschio, senza sentirmi in colpa.
Continuo a trovare le fasce per capelli per bambine brutte!
Proprio brutte. Ho provato…eh no, non riesco. Tutta colpa di Tim Burton…

 

Firma: Claudia Lauricella

Notizie Correlate

Commenta