Vita da mamma: come gestite il tempo con il neonato?

Quando arriva un neonato bisogna organizzarsi. Ecco come è cambiata la giornata di una neomamma con l’arrivo della sua piccola. Prima regola: gestire il tempo.

Penso di essere una persona con dei pregi, ma anche con grandi difetti. Uno di questi è che non sono mai stata disciplinata. E per disciplinata intendo il fatto che non sono mai stata una donna organizzata. Fin dai tempi della scuola mi riducevo sempre all’ultimo minuto per studiare e preparare le interrogazioni o i compiti in classe. Idem all’università.

Ho invece delle amiche che sono davvero multitasking: riescono in una sola giornata a lavorare, stirare, passare del tempo con i figli, cucinare, dedicare il proprio amore al marito e persino ridipingere casa o mettere in piedi una festa di compleanno che al confronto il Cirque Du Soleil impallidisce.

Io, devo ammetterlo, ho sempre perso del gran tempo. Da quando invece c’è mia figlia Paola le ore che ho a disposizione sono sempre le stesse, ma sono ovviamente dedicate in gran parte a lei. E questo mi ha “costretto” ha rivedere la mia giornata. Per esempio un neonato mangia sei/sette volte al giorno: la mia è allattata con il biberon, quindi in realtà ha già degli orari. Suppongo che con le fami ataviche che ha, se l’avessi allattata al seno avrei fatto prima a rimanere in topless da aprile fino a dicembre.

Il fatto che più o meno ogni tre ore mangi  (e che molto spesso dorma) mi permette di organizzare l’intervallo tra una poppata e l’altra in maniera costruttiva.

Che faccio? Ecco un elenco delle mie attività:

  • lavoro,
  • stiro (poco e una volta alla settimana),
  • piego magliette,
  • schiaccio un pisolino,
  • scrivo delle mail alle amiche che non ho ancora visto da quando è nata la nana,
  • cucino (eh, la vita di coppia deve continuare),
  • guardo le repliche di Una Mamma per Amica,
  • esco con la bambina,
  • non lascio che la casa si pulisca da sola, ma passo l’aspirapolvere!

So che sono attività di routine (e noiose) per la maggior parte delle mamme, ma per me sono davvero una conquista. Con ciò non sto dicendo che diventerò una casalinga ammaliata da Lorelai Gilmore, ma devo dire che riesco a fare un sacco di cose in metà tempo. Finalmente non ho più la sensazione di sprecare la mia giornata!

Quante belle cose che porta un figlio. 😉

E voi, come impiegate il tempo da quando è nato il vostro bambino?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta