Gravidanza: il 72% delle donne soffre di problemi intestinali, la scienza spiega perché

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:21
0
60

disturbi intestinali

Durante la gravidanza le mamme possono andare incontro a diversi disturbi, tra i quali spiccano quelli intestinali.

Lo studio condotto dalla Loyola Univerity Medical Center ha dimostrato che questi problemi hanno un impatto ridotto sulla qualità di vita delle donne.

Gravidanza e disturbi intestinali: uno studio

La ricerca si è svolta nel modo seguente:

  1. i soggetti considerati erano 104, queste hanno completato un questionario riguardante il primo trimestre di gravidanza
  2. 66 donne hanno completato un questionario nel 3° trimestre
  3. il 72% delle donne nel 1° trimestre e il 61% nel 3° trimestre hanno segnalato uno o più problemi intestinali

I problemi intestinali segnalati dalle mamme sono:

  1. costipazione
  2. diarrea
  3. gonfiore addominale
  4. Sindrome dell’intestino irritabile

Le donne coinvolte hanno dovuto rispondere a delle domande sull’estensione dei problemi e di come questi impattino sulla loro qualità di vita:

  1. se rendessero la loro vita meno piacevole
  2. limitassero quello che potevano indossare
  3. facessero sentire una persona imbarazzata, vulnerabile, isolata, depressa

Risultati dell’indagine

La scala di valutazione oscilla da 1 a 100 (questo è il minimo impatto sulla qualità di vita dovuta ai problemi intestinali).

La media è risultata essere di 94,9. Gli unici problemi specifici che hanno avuto un impatto sulla qualità della vista sono stati:

  1. stitichezza (che ha ridotto il punteggio di 4,4 punti su 100)
  2. gonfiore (che ha ridotto il punteggio di 4 punti)

Scott Graziano, autore dello studio, ritiene che l’impatto di questi disturbi sulle donne sia minimo perché le mamme in gravidanza hanno imparato ad aspettarsi questi problemi e così sono più predisposte a tollerarli.

I problemi intestinali delle donne gravide dipendono da:

  1. cambiamenti fisiologici
  2. cambiamenti ormonali

La stitichezza, per esempio, è causata da:

  1. vitamine
  2. integratori

Graziano quindi consiglia alle donne di mantenere un adeguato apporto di liquidi e di fibre.

Questo studio infatti ha dimostrato che le donne gravide 16-17 grammi di fibre al giorno, mentre il livello raccomandato dalle donne incinte e adulti è di 25-30 grammi.

Se necessario poi si possono usare emollienti per le feci e supposte.

E voi unimamme avete avuto questi problemi?

Oltre a quelli intestinali le mamme possono soffrire anche di nausee.

Come li avete risolti?

 

 

 

(Fonte: EurekAlert.org)