Una ragazza con la Sindrome di Down sogna di diventare modella e abbattere gli stereotipi (FOTO)

aspirante modella con Sindrome di Down


Unimamme, ormai sono sempre più numerosi gli esempi di persone con la Sindrome di Down che inseguono legittimamente i loro sogni come tutti gli altri.

Questo è il caso di Madeline Stuart che ha combattuto con problemi di peso e al cuore per raggiungere l’obiettivo che si prefigge e diventare modella.

La madre Rosanne dichiara di averla sempre sostenuta: “le ho sempre detto quanto fosse straordinaria, divertente, simpatica, bellissima e fantastica”.

La donna assicura anche che sua figlia non è mai stata una persona egoista e che se vedeva qualcuno in difficoltà, per esempio sul campo da baskett lei correva sempre ad aiutarla.

Quando Maddy, ballerina appassionata e provetta nuotatrice ha cominciato ad essere frustrata per il fatto di non riuscire a fare le capriole e la verticale, lei e la madre hanno deciso di iniziare a fare degli esercizi più seri in modo che la ragazza potesse tenere il passo con gli amici.

madeline stuart


 

La mamma racconta che inizialmente ha figlia ha incontrato delle difficoltà con la dieta perché era abituata a mangiare tanto e quindi ha dovuto fare di tutto per interrompere quel circolo vizioso.

In 2 mesi però aveva giù cambiato abitudini. Madeleine ha cominciato a nuotare 5 giorni la settimana e a praticare il cricket con le Special Olympics, a fare cheerleading e danza hip hop.

Dopo aver perso 20 chili Maddy ha detto alla madre di voler diventare una modella.

Ama essere al centro dell’attenzione quando sta sul palco interpretando una commedia, svolgendo una prova di ginnastica o facendo cheerleading e le ho già scattato milioni di foto, lei ama le macchine fotografiche” dichiara Rosanne.

madeline stuart modella


 

“Maddy è molto sicura di sé, non ha complessi, è felicissima di sfilare intorno alla casa mostrandomi quanto sia bella con le mani in alto, ondeggiando sui fianchi come se dicesse: guardami” aggiunge la mamma.

Grazie al supporto della mamma, della sua migliore amica Jamie Lea e del suo ragazzo Robbie, Maddie ora sta cercando un agente per dare il via alla sua carriera di modella.

 “Quando otterrà molta pubblicità attraverso i social media allora il mondo della moda la prenderà in considerazione e questo è davvero un peccato, ma Maddy vuole cambiare davvero il modo in cui le persone discriminano la disabilità” riferisce la mamma della ragazza, aspirante modella con la Sindrome di Down.

ragazza sindrome down baseball


 

“Le persone con la Sindrome di Down possono fare tutto, bisogna solo lasciargli il loro ritmo. Dategli un’opportunità e sarete ricompensati ben oltre le aspettative” dichiara la donna.

Quando Maddy era piccola spesso la sua mamma veniva fermata da estranei che le dicevano che la figlia non si sarebbe dovuta mostrare in pubblico.

“Il suo medico mi ha detto che non avrebbe mai raggiunto niente. A scuola, nel giorno dello sport alcuni genitori non volevano che Maddy competesse perché volevano che le loro squadre vincessero” ricorda Rosanne.

ragazza sindrome down sorriso


 

“Molte persone mi guardano e provano pena per me perché vedono Maddy e pensano che sia un lavoro molto pesante, ma sono io a sentire pena per loro perché non proveranno mai l’amore incondizionato di qualcuno come Maddy” dichiara la sua mamma.

Rosanne è determinata a dare a Maddy l’opportunità di fare ciò che sogna perché vuole che il mondo sappia che avere la Sindrome di Down è una benedizione e non uno svantaggio.

“Penso che sia il momento che le persone sappiano che chi ha la Sindrome di Down può essere sexy e bellissimo e che tutto ciò dovrebbe essere apprezzato” aggiunge Rosanne.

ragazza sindrome down posa


 

“Voglio che le persone smettano di dire mi dispiace quando dico che mia figlia ha la Sindrome di Down perché questa è una dichiarazione molto ingenua” riferisce la donna.

Secondo lei Maddy potrà smettere di sentirsi in quel modo quando la media delle persone riuscirà a vedere quanta bellezza abbia dentro, quanto sia amorevole ed affettuosa e che se “è con questo metro che si dovesse giudicare la bellezza, allora la maggior parte delle modelle avrebbe la Sindrome di Down”.

“Guardo Maddy che pensa che io sia un supereroe e che si getta nelle mie braccia ogni sera quando la prendo e penso quanto mia figlia sia orgogliosa di me e voglia solo che il mondo sappia che sono la sua mamma” conclude la mamma di Maddy.

 

Unimamme, l’esempio di Jamie, affermata modella e attrice con la Sindrome di Down ci fa ben sperare per l’avvenire di Madeline, noi naturalmente facciamo il tifo per lei e voi, cosa ne pensate della sua scelta di perseguire i propri sogni?

(Fonte: Daily Mail.com.uk)