Il bambino concepito grazie a George Michael è finalmente nato (FOTO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:17
0
48

Unimamme, oggi  vogliamo parlarvi di un gesto di grande generosità compiuto da una rockstar che ha lasciato da poco: George Michael.

Una coppia ha combattuto contro l’infertilità con l’aiuto di George Michael

La trentottenne Lynette Gillard e il suo partner Nathan Hart hanno tentato per anni di concepire un figlio sottoponendosi a diversi cicli di fecondazione in vitro.

Purtroppo tutti i loro tentativi sono risultati vani e con le loro speranze che si riaccendevano ogni volta sono spariti anche i loro risparmi.

Lei e il compagno hanno speso 15 mila sterline in 3 anni per 5 cicli di inseminazione, fallendo ripetutamente.

Ad un certo punto persino amici e parenti hanno iniziato a cercare di dissuaderli, senza capire perché invece loro fossero determinati a insistere.

“Abbiamo fatto molti sacrifici lungo il cammino, non è stato facile risparmiare tutti quei soldi, ma farei qualsiasi cosa per avere una famiglia. Sono molto determinata. Molti miei amici non riescono a capire perché ho continuato così a lungo. Alcuni lo trovavano addirittura bizzarro, ma per me era bizzarro non avere un bimbo nella mia famiglia”.

Nel 2008 Lynette ha deciso di partecipare allo show Deal or not Deal (Affari tuoi in Italia), parlando dei problemi che lei e il compagno stavano riscontrando per concepire e la necessità di reperire 12 mila sterline per proseguire coi tentativi.

Purtroppo la sfortuna ha voluto che quel giorno Lynette tornasse a casa solo con 3 mila sterline.

A loro insaputa però, un benefattore che ha voluto rimanere anonimo ha donato 9 mile sterline, la somma esatta che serviva a Lynette e al compagno per tentare di coronare il loro sogno.

Con una parte di quei soldi Lynette si è sottoposta a una serie di test del sangue per scoprire perché la fecondazione in vitro continuasse a fallire.

Ma solo il Natale scorso la donna ha scoperto l’identità del misterioso donatore e la donna non avrebbe potuto esserne più stupita: era George Michael, la nota rockstar. Proprio quel giorno la donna ha saputo di essere incinta.

“Io credo nel destino, secondo me la morte di George Michael e la mia gravidanza sono legati” ha dichiarato la donna al The Sun.

Dopo anni di infruttuosi tentativi, Lynette è rimasta è incinta naturalmente e ha partoriro.

“I medici non hanno una spiegazione scientifica su come sia rimasta incinta dopo tanti anni di infertilità inspiegabile, quindi sembra proprio che George mi stia guardando da lassù”.

La donna ha spiegato che lei e il compagno non usavano contraccettivi da più di 3 anni, ma che fino a quel momento non era successo niente.

Il piccino si chiama Seth Logan George, naturalmente l’ultimo nome è un debito omaggio alla persona che ha fatto tanto per loro.

“La prima volta che ho tenuto in braccio mio figlio ho ringraziato George Michael, la sua canzone Jesus to a Child era in onda e sembrava surreale”. 

Infine Lynette e Nathan hanno percorso 600 chilometri per depositare dei fiori davanti alla porta dell’abitazione del cantante a  Goring-on-Thames nel South Oxfordshire.

Spero che mi stia guardando sorridendo, sapendo che ho finalmente ottenuto ciò per cui ho sperato a lungo” ha aggiunto la donna sul The Sun “.

“Lui ha creduto in me e mi ha dato speranza anche quando sembrava inutile, una delle sue canzoni era in onda quando sono andata a fare l’ecografia e quando ero in travaglio. Sento come se George sia stato con me a ogni passo”.

Lynette è sicura che Seth, crescendo, vedrà George Michael come una fonte di ispirazione.

Decisamente una storia a lieto fine, di cui sarà contento anche George Michael.

Unimamme voi eravate al corrente della generosità del cantante?

Noi vi lasciamo con un approfondimento sull’aumento della fecondazione in vitro.