20 cose da non dire a una mamma per non farla arrabbiare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:50

Una mamma australiana, Laura Mazza, blogger del sito Mum on the Run ha due figli di 1 e 3 anni. Ovviamente da quando è diventata mamma si è sentita dire di tutto e chiunque si può arrogare il diritto di dire la propria anche quando non è interpellato. 

Laura allora ha deciso di rispondere punto su punto a tutte le frasi che non si devono mai dire ad una mamma di bambini piccoli per due motivi (questo lo dico io):

  • ogni esperienza è diversa, non si possono rendere universali delle realtà personali
  • farsi i cavoli propri ogni tanto aiuta la salute: sapete quanti mal di fegato si eviterebbero se ognuno guardasse al suo orticello senza voler fare il sapientone? 

Vediamo allora insieme che cosa ha scritto Laura su Facebook e vediamo se siete d’accordo.

Tutto quello che una mamma è stufa di sentirsi dire

“Le cose che le persone dicono o fanno che ti fanno incazzare a morte quando diventi genitore: 
1. ” goditi questi momenti sono solo piccoli una volta“.  Sì  Deborah, ricorderò quel momento in cui mio figlio ha rotto un vaso in un negozio, mia figlia si è cagata addosso e sta perdendo cacca e ho le buste della spesa in mano mentre entrambi corrono in ogni direzione e io voglio urlare e piangere desiderando di essere invisibile… assolutamente sì per quei momenti.

2 – “Oh, hai le mani occupate“. (Risolino accondiscendente)… e se ne avessi una in più te la darei. 

3 – Le stronze senza figli che dicono “oh, odio i bambini..non posso immaginare di stare senza dormire”.. vorrei avere una mano extra così ti posso dare tre schiaffi. Per favore facci il piacere di non procreare..

4 – “Di quanti mesi sei?” quando tu hai partorito 19 mesi fa…bene, veramente sto per partorire un burrito al momento..chi lo sa? Ma grazie per aver notato il mio splendore.

5 – Strane persone che in pubblico danno ai vostri figli un ciupa ciupa. Non importa se vostro figlio non è ancora nato..

6 – I nonni che lasciano bere ai vostri figli un po’ di vino o caffé o  leccalecche.. (magari come se stessero dando del crack)…vi toglierò i nipoti. 

7 – Lo stronzo che commenta che sul modo in cui stai nutrendo i tuoi figli ed è orripilato se dai da mangiare i nuggets. Sono proteine, rilassati. 

8 – Lo stronzo che dice che l’allattamento è meglio del biberon.

9 – Lo stesso idiota che ti dice di non allattare in pubblico 

10 – Chiunque sentenzi che questa generazione sta crescendo figli viziati: sparatevi. 

11 – Gli sconosciuti che rimproverano i tuoi figli. “Sono desolata che mio figlio stesse ridendo in una zona pubblica, Gary. La prossima volta lo farò gridare”. 

12 – Gli idioti che lodano i papà quando sono fuori con i figli come dei bravi babysitter o dicono “povero papà che sta lavorando con i bambini”…il suo seme ha preso la nave del mio utero, è come me grazie!

13. Il “è stato pianificato?” o “Sono tutti tuoi?”. No, ho fatto sesso a caso con tanti uomini e ho sparato fuori bambini come palle di cannone. In realtà sono andata in un campo con altre donne che hanno sparato bambini come palle di cannone e ho scelto quello che è atterrato vicino a me.

14. No… non sono gemelli. Uno parla un certo tipo di inglese mentre l’altro sta bevendo latte e sbavando. Questo dovrebbe essere un’indicazione di dove siamo.

15. “Non ti assomiglia“…beh, grazie a dio, l’ho trovata in un campo dove altre donne hanno sparato fuori bambini come cannonate…

16. “Oh mio dio è così piccolo“…. Come. il. tuo. cervello

17. “Oh mio dio è così grande!” …come aspetta…stai zitto! 

18. “Dovresti dormire quando il bambino dorme” …il bambino non dorme Susan, come la mettiamo? 

19. “Dovresti lasciarlo piangere“.. certo, perché il suono di un bambino che piange è come una ninna nanna rilassante. Anche no. 

20. Il mio preferito: “stai creando il bastone per la tua vecchiaia” …beh i chirurghi spinali devono guadagnare un bel po’ di soldi, perciò non sarebbe una brutta cosa… “

E voi unimamme?

Quali sono le cose che vi siete sentite dire da quando siete madri? Intanto vi lasciamo con 10 frasi da non dire mai ad una donna incinta.