Mamma rifiuta di vaccinare sua figlia e viene messa in prigione

Rebecca Bredow è una mamma che assolutamente non crede nei vaccini. Ed è così convinta delle proprie idee da non voler vaccinare il figlio di 9 anni dopo che il giudice le aveva ordinato di farlo.

Negli Stati Uniti c’è una politica molto più severa per quanto riguarda le vaccinazioni e anche da noi in Italia la legge che ha stabilito l’obbligatorietà dei vaccini ha introdotto anche delle sanzioni importanti per chi decide di non rispettarle.

Scegliere di non vaccinare non mette in pericolo solo i propri figli, ma anche gli altri che non si possono vaccinare o che non lo sono ancora, come i bimbi molto piccoli. Ecco perché i casi come quello di questa mamma sono piuttosto estremi, ma servono a far riflettere.

Rifiuta di far vaccinare la figlia: va in prigione

Rebecca è stata infatti condannata ad una settimana di prigione per aver rifiutato di far vaccinare il figlio, come riporta il Nydailynews.

Meglio stare seduta tra le sbarre lottando per ciò in cui credo, piuttosto che fare qualcosa in cui non credo fermamente” ha detto alla corte.

Rebecca e il suo ex marito si erano precedentemente messi d’accordo di far vaccinare il loro bambino a novembre 2016, ma quando la donna si è rifiutata di far fare le vaccinazioni rimanenti, l’ex marito ha chiamato il giudice per forzarla a compiere l’accordo che avevano precedentemente raggiunto. Il giudice l’aveva avvertita che il figlio doveva essere vaccinato: in caso contrario sarebbe andata in prigione, spettava a lei la scelta.

Nonostante questo la donna si è rifiutata di fare vaccinare il figlio nonostante l’ordine del giudice, così ha dovuto passare sette giorni in cella per il suo disprezzo nei confronti della situazione. La donna è stata ammanettata e portata fuori dal tribunale dagli agenti.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post che parla di genitori che fanno lo sciopero della fame per via delle vaccinazioni obbligatorie.