L’infermiera da 5 milioni di click: “Lavatevi quelle mani puzzolenti” (VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:10
(screenshot Facebook)

Torniamo a parlare di influenza e lo facciamo con un video virale.

Influenza: il messaggio virale di un’infermiera per bloccare il contagio

Un’infermiera esausta ha lanciato una tirata di sei minuti su Facebook per educare i suoi follower sui social media su come possono smettere di diffondere il virus dell’influenza perché “sembra che le persone non siano consapevoli”.

Katherine Lockler ha pubblicato il suo lungo video intitolato “After Work Thoughts” (Pensieri dopo il lavoro) dopo aver terminato un turno notturno di 12 ore, lavorando in più sale di emergenza nel nord-ovest della Florida.

Questa infermiera, mamma di quattro figli, inizia la sua sfuriata dicendo: “Siamo nel mezzo di qualcosa che si chiama stagione influenzale, sono sicura che voi siete molto consapevoli di cosa sia“.

L’infermiera poi continua: “Ma è una stagione influenzale davvero terribile, e se non siete consapevole di come si diffonde, ve lo dico io: l’unico modo per prenderla è attraverso i tuoi occhi, il tuo naso o la tua bocca“.

Perdendo leggermente la pazienza mentre descrive la situazione attuale in un pronto soccorso dell’ospedale, aggiunge: “Ecco alcune idee su come curare l’influenza a casa. Lavati le tue puzzolenti mani in modo da non far ammalare tutti i tuoi bambini“.

Alla fine del suo turno, questa donna ha detto che c’erano circa 30 pazienti al momento della sua partenza, che molto probabilmente attenderanno ore prima di essere visti.

Alcuni di loro non sono vere emergenze, ma stanno aspettando insieme all’influenza proprio accanto a loro, quindi indovina un po’? Sono entrati in cinque con l’influenza, ne usciranno in 15 con l’influenza. È fantastico. Torneranno“, aggiunse sarcasticamente.

Infine ha condiviso un paio di suggerimenti utili:

  • il primo riguarda il modo di starnutire: non va fatto sulla mano, ma nel gomito, in questo modo naso e bocca saranno coperti e i batteri non si diffonderanno nell’aria né rimarranno sulla mano
  • il secondo riguarda il fatto di non andare al pronto soccorso in gruppo, e ha fatto l’esempio di una squadra sportiva che per accompagnare un compagno sono andati tutti, di fatto divenendo tutti potenziali vettori dell’influenza.

Il video di Katherine è stato visto più di 4,8 milioni di volte. Non è la prima che quest’infermiera racconta le sue esperienze in ospedale.

E voi unimamme che ne pensate? Voi come starnutite? E i vostri bambini?

GUARDA VIDEO