Parto da record: accade ogni 240 mila nascite (FOTO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:38

Giulia, una mamma ventiduenne ha dato alla luce tre gemelli, un evento rarissimo.

Giulia è una mamma ventiduenne protagonista di un evento davvero raro: un parto trigemellare.

Quello che si è svolto a Camposanpietro, in provincia di Padova, è un evento veramente straordinario, perché risultato di una gravidanza spontanea, qualcosa che si verifica ogni 240 mila parti.

Per farvi capire l’eccezionalità dell’evento dovreste sapere che in Veneto vengono alla luce 41 mila bambini e ci vorrebbero 6 anni di sale parto a pieno ritmo per ritrovare un altro parto gemellare di questo tipo.

I piccoli: Leonardo, Alessandro e Nicolò sono venuti alla luce lunedì scorso verso l’ora di pranzo, uscendo tutti nel giro di 3 minuti. I neonati pesano 1680, 1730 e 1690 grammi. Ora di trovano nelle culle termiche, ma dovrebbero tornare preso a casa con la mamma e il papà operaio in una cantiera.

Nella famiglia di Giulia e del marito Alessandro c’è un nonno che ha un gemello.

“Grazie alla collaborazione di Giulia il parto cesareo è durato solo 22 minuti. Nel 2017 abbiamo registrato qui, nella Ginecologia e Ostetricia di Camposampiero, ben 1.316 parti, e non è facile avere un evento gemellare così sereno” ha dichiarato il dottor Marcello Rigano, direttore dell’Unità operativa complessa di Ginecologia e Ostetricia.

Giulia ha spiegato la sua decisione di partorire a Camposanpietro.

“Perché qui gli operatori e le operatrici mi hanno sempre assistito e coccolato nel migliore dei modi, sin dalle prime visite di controllo. Nonostante la tensione e la paura, sono riuscita a superare il parto cesareo grazie alla tranquillità, alla serenità che mi hanno trasmesso i medici e il personale tutto: mi hanno saputo cullare e coccolare nel migliore dei modi, anche durante le visite che compivo periodicamente, ogni settimana.”

Unimamme, cosa ne pensate di questa vicenda di cui si parla su Il Mattino?

Noi vi lasciamo con la storia di un parto eccezionale in Missisippi.