Gli immigrati non avranno le stesse agevolazioni delle famiglie italiane

agevolazioni famiglie numeroseI cittadini extracomunitari, secondo un emendamento della manovra, non potranno godere delle agevolazioni per famiglie numerose.

Nella manovra la Lega ha disposto un emendamento per escludere i cittadini extracomunitari dalle agevolazioni riservate alle famiglie numerose.

Stiamo parlando della carta della famiglia. Essa è stata istituita con un decreto interministeriale del 20 settembre 2017 e consente alle famiglie con almeno 3 figli minorenni e un ISEE fino a 30 mila Euro per ricevere sconti su beni come:

  • medicinali
  • prodotti alimentari
  • bollette luce, acqua
  • corsi di formazione
  • libri scolastici
  • biglietti di mezzi pubblici
  • prodotti per igiene personale
  • biglietti per cinema e musei

Fino a questo momento la Legge prevedeva che “famiglie costituite da cittadini italiani o da cittadini stranieri regolarmente residenti nel territorio italiano, con almeno tre figli minori a carico”.

Con la manovra non potranno più usufruire di queste agevolazioni gli extracomunitari regolarmente residenti in Italia, che sono quasi 4 milioni.

Lo Stato però non risparmierà un Euro, i costi della carta della famiglia erano a carico di enti e attività commerciali che decidevano di aderire. Per partecipare all’iniziativa esponevano un bollino rosso con scritto Amico della famiglia in caso di sconto pari al 5% o la scritta Sostenitore della famiglia nel caso gli sconti arrivassero al 20%.

Unimamme, cosa ne pensate di questo provvedimento di cui si parla sul Post?

Noi vi lasciamo con la storia dei bambini figli di stranieri esclusi dalla mensa scolastica.