Lecce: violentata dal padre per 20 anni si è ribellata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:02
0
949

bambina violentata dal padre per 20 anniUna donna ha trovato il coraggio di denunciare le violenze sessuali del padre durate vent’anni.

Unimamme, la storia che stiamo per raccontarvi è iniziata in provincia di Lecce quando la protagonista che oggi ha trovato la forza di sporgere denuncia non aveva ancora 10  anni.

Era il 1995 quando il padre iniziò ad abusare sessualmente di lei, spingendosi perfino a violentarla e metterla incinta.

A 15 anni rimase incinta del padre per la prima volta e lo confessò alla mamma, ma nemmeno lei fu in grado di proteggerla dal marito, perché anche lei vittima.

Dopo aver abortito in ospedale la giovane venne nuovamente violentata dal padre come punizione.

La ragazza cercava di opporsi, arrivando a procurarsi conati di vomito per non uscire da sola con lui, ma era tutto inutile.

Il padre la minacciava “Con me non devi scherzare… te la faccio pagare”“.

Nel 2010 è rimasta nuovamente incinta e ha avuto una bambina. Il test del dna ha dimostrato che la piccola è il frutto dell’incesto.

Ora, diventata adulta, ha denunciato le violenze subite.
Il lungo silenzio serbato dalla ragazza deve interpretarsi quale conseguenza della sopraffazione stessa, di cui costituisce insieme riprova e conseguenza, secondo un copione purtroppo comune in cui il tacere al proposito è l’esatto portato delle patite violenze e della sudditanza delle vittime al carnefice. Sudditanza superata grazie a una non comune forza d’animo che ha consentito alla allora minore di “sopravvivere” alla violenza e resistere alla stessa una volta raggiunto un minimo di “maturità” per poi rivelare il suo vissuto allorché ha trovato sponda nel compagno a lei finalmente e realmente vicino, una volta che le si è concretamente palesata la possibilità di conoscere un ambiente familiare realmente accudente, ed una via di fuga ove ritrovare serenità” ha commentato il giudice.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale aggravata e continuata e maltrattamenti in famiglia. Il suo interrogatorio di garanzia si svolgerà lunedì prossimo.

Unimamme, cosa ne pensate della vicenda di cui si parla su Lecce prima?

Noi vi lasciamo con la storia di una bimba di 4 anni abusata dal nonno.