Una bimba di 12 anni coinvolta in un incidente nautico: risucchiata dall’elica, inutili i soccorsi – FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:59
bambina morta a Venezia
fonte: Il Corriere della Sera

Una ragazzina di 12 anni, Cecilia, è morta in un incidente nautico a Venezia.

Unimamme, oggi dobbiamo parlarvi di una tragedia accaduta a una famiglia che stava trascorrendo un pomeriggio insieme.

Bambina morta in un incidente nautico

Domenica 30 giugno Roberto Piva, un quarantaseienne di Mira stava facendo una gita con la compagna, il figlio maggiore di 14 anni e la piccola Cecilia, di 12 anni, la vittima dell’incidente.

La famiglia si trovava nella Laguna di Venezia, presso il Lido di Sant’Erasmo, in zona Bacan, all’altezza del Mose.

A causa di un’onda anomala il motoscafo su cui viaggiava è stato sbalzato contro una briccola, una struttura nautica utilizzata per indicare i canali.

Cecilia era seduta a poppa e, a causa dell’urto, è finita fuoribordo, dove è stata risucchiata dall’elica che le ha staccato un braccio.

Il padre si è tuffato per soccorrere la piccola, ma la situazione è apparsa subito critica. Oltre alle lesioni per l’urto Cecilia ha subito anche un arresto cardiocircolatorio.

I soccorritori le hanno fatto un massaggio cardiaco e poi l’hanno trasportata presso l’ospedale Santi Giovanni e Paolo di Venezia.

La tragedia si è consumata intorno alle 17.45.  Un gommone di passaggio ha aiutato la famiglia nei primi momenti in attesa dei vigili del fuoco lagunari e dell’idroambulanza del Suem 118 che ha portato via l’uomo e la bimba, la bimba purtroppo è deceduta durante il trasporto.

Il padre della piccola è stato ricoverato in forte stato di shock.

L’uomo, che ora è indagato per omicidio colposo, ha detto ai carabinieri: “andavamo piano”. 

Ora le forze dell’ordine dovranno stabilire se, a causare l’impatto sia stata la velocità del motoscafo o un’onda anomala che avrebbe fatto perdere il controllo della barca al papà di Cecilia. L’onda anomala potrebbe essere stata causata da un lancione granturismo.

Le indagini sono condotte dal pubblico ministero veneziano Fabrizio Celenza.

Unimamme, cosa ne pensate di quanto accaduto e raccontato su Il Corriere?

leggi anche > Bambina grave dopo un incidente in piscina: mamma racconta per informare