Maltrattamenti in una materna: maestre indagate

maltrattamenti asilo sardegna
fonte: iStock

Indagine per maltrattamenti in una scuola materna di Budoni, in Sardegna.

Unimamme, oggi dobbiamo parlarvi di un nuovo caso di maltrattamenti in una materna, questa volta in Sardegna.

Diversi genitori di una scuola materna di Budoni sono stati convocati dai carabinieri o si sono presentati di loro spontanea volontà in merito a un’inchiesta sui maltrattamenti subiti alla scuola materna.

Bambini maltrattati in una materna

Al vaglio degli inquirenti ci sono 3 mesi di videoregistrazioni che mostrano cosa accadesse tra le mura dell’istituto. Le immagini evidenziano comportamenti violenti e repressivi da parte delle due maestre ora finite sotto inchiesta da parte della Procura di Nuoro.

I genitori dei piccoli avrebbero affrontato più volte l’argomento discutendo all’interno della chat di classe su WhatsApp.

Quando tornavano a casa i piccoli, traumatizzati, restavano in silenzio, alcuni non mangiavano o non riuscivano a trattenere i bisogni.

«In questo momento non abbiamo l’ufficialità delle carte giudiziarie, ma se verranno provati i fatti dei maltrattamenti nella scuola materna, l’amministrazione comunale si costituirà parte civile” ha dichiarato Vanessa Sanna, vice sindaca del Comune di Budoni  “Abbiamo appreso la notizia da alcune mamme di alunni della scuola che sono state sentite dagli inquirenti e stamattina abbiamo letto le notizie riportate dai media  Spero con tutto il cuore che le accuse non siano confermate, ma se così non fosse bisogna prendere tutti i provvedimenti del caso e chi è responsabile di questi fatti deve pagare. I bambini non si toccano e questa amministrazione farà di tutto per tutelarli nel migliore dei modi”.

Per le 2 insegnanti coinvolte è scattata la sospensione dell’attività lavorativa, poi revocata in seguito a un interrogatorio di garanzia in cui le insegnanti hanno fornito la loro versione.

A essere oggetto dei loro sistemi punitivi sarebbe stato, in modo particolare, un bimbo figlio di emigranti nordafricani. Il bimbo, di 5 anni, sarebbe stato insultato diverse volte, strattonato e lasciato senza cibo e acqua.

Di recente, una piccola delegazione di genitori avrebbe incontrato il direttore didattico Ignazio Podda per sollecitare l’allontanamento delle due insegnanti.

Unimamme, cosa ne pensate di quanto riportato su La Nuova Sardegna?

leggi anche > Maltrattamenti in un asilo nido: fermate tre maestre