Abusi sessuali sui chierichetti del Papa: riaperte le indagini dopo molti anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:14
0
33
Il vaticano. Credits: Istock

Sono state riaperte le indagini sugli abusi sessuali ai danni dei chierichetti del Papa. Gli abusi avvenivano durante il Preseminaio nel 2012.

Due preti sono stati rinviati a giudizio dal Promotore di giustizia del tribunale Vaticano. Le accuse nei loro confronti sono molto gravi, sono accusati di aver abusato sessualmente dei ragazzi che avevano partecipato, nel 2012, al Preseminario San pio X.

Abusi sessuali sui chierichetti: la procura vaticana chiede il rinvio a giudizio di due preti

I preti che sono stati rimandati a giudizio sono: don Gabriele Martinelli con la grave accusa di abusi sessuali che sarebbero avvenuti nel Preseminario San Pio X prima del 2012 e don Enrico Radice,  che all’epoca dei fatti era il rettore del Preseminario. Per Don Enrico Radice l’accusa è quella di favoreggiamento.

Solo nel novembre del 2017 le indagini sono state avviate anche se i fatti accaduti risalivano a diversi anni precedente. Questo perché, nel passato, la legge impediva di effettuare un processo in assenza di querela da parte della persona offesa che doveva anche essere presentata entro un anno dai fatti contestati, come riportato da Repubblica.

E’ stato possibile effettuare il rinvio a giudizio grazie ad un provvedimento di Papa Francesco del luglio scorso con il quale è stata rimosso la “causa di improcedibilità”.

È stato Papa Francesco a sbloccare le indagini e a fare in modo che la giustizia del vaticano faccesse chiarezza sulle diverse denunce legate agli abusi sessuali.

L’inchiesta è sugli abusi che hanno subito i “chierichetti del papa” durante il Preseminario San Pio X.

LEGGI ANCHE > ABUSI DEI RELIGIOSI: LE NUOVE NORME NEL MOTU PROPRIO DEL PAPA

Gli abusi sono stati raccontati nel libro del giornalista Gianluigi Nuzzi, “Peccato originale” e sono stati raccontati anche dalla trasmissione televisiva “Le Iene”.

L’istituto nel quale sono state compiuti gli abusi è quello che ospita gli studenti delle scuole medie. I ragazzi provengono dalle diocesi di tutto il mondo per capire se hanno una predisposizione al sacerdozio.

Sono state raccolte diverse testimonianze di ragazzi che avevano inviato anche diverse lettere a Papa Bergoglio. Nelle lettere raccontavano di atti sessuali compiuti nelle camere dell’Istituto dai ragazzi più grandi durante la notte, quando non c’era nessuno che controllava.

LEGGI ANCHE > “SONO STATO ABUSATO SESSUALMENTE DA PRETI IN SEMINARIO”: RIVELAZIONE SHOCK – FOTO

Voi unimamme eravate a conoscenza di queste vicende? Cosa ne pensate?