Prete pedofilo cerca bambini di 2 anni: la trappola per arrestarlo | FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:38
Prete pedofilo cerca bambini di 2 anni: la trappola per arrestarlo | FOTO – Universomamma.it

Un prete pedofilo è stato arrestato in Inghilterra perchè era alla ricerca di bambini di due anni da violentare. Arrestato grazie ad una trappola.

Un sacerdote inglese, anche giovane, è stato arrestato con l’accusa di pedopornografica. Incastrato da un poliziotto che, sotto copertura, lo ha contattato attraverso una chat per gay, mentre il prete era alla ricerca di bambini piccoli da abusare sessualmente. Una volta arrestato si è dichiarato colpevole ed è stato condannato a 3 anni e 4 mesi di carcere.

Prete pedofilo: cercava sulle chat bambini di qualsiasi età, basta che fossero carini

Il quotidiano inglese,  Liverpool Echo, ha riportato una storia di abusi sessuali su minori da parte di un prete. Matthew Jolley è un sacerdote inglese di 32 anni che era solito frequentare le chat per gay con un profilo falso. Sulla chat si faceva chiamare “Breed me” e si faceva passare per un 13enne bisessuale alla ricerca di bambini piccoli da poter abusare. Una storia terribile. Jolley nel 2015 è diventato sacerdote dell’Arcidiocesi di Liverpool. Viene destinato alla parrocchia di Widnes, una città della contea del Cheshire, nel nord-ovest dell’Inghilterra.

LEGGI ANCHE > PRETE PEDOFILO INVITAVA A CASA SUA I BAMBINI E ABUSAVA DI LORO: CONDANNATO A 20 ANNI

Il prete è finito nel radar della polizia quando ha iniziato a chiedere, sempre sulle chat di omosessuali, di fare sesso con dei bambini di due anni. A questo punto, un agente, creando un profilo falso lo ha contattato in chat. Fingendosi un pervertito gli ha scritto di essere disposto a concedergli il proprio figlio di due anni in cambio di una somma si denaro.  Dalle dichiarazioni della polizia, Jolley era interessato a bambini o bambine, senza limiti di età, ma dovevano essere carini. L’agente di polizia sotto copertura ha passato la chat su di una piattaforma di messaggistica istantanea in grado di garantire la privacy delle comunicazioni. Qui, il prete si è sentito al sicuro ed ha iniziato a chiedere all’uomo foto e video di carattere pedopornografico. I due si sono accordati sul prezzo e si sono dati appuntamento a casa della piccola vittima. Ad attendere il prete pedofilo c’era però la polizia. Jolley ha cercato di sfuggire all’arresto, ma è stato preso e portato in carcere e poi condannato a 3 anni e 4 mesi di reclusione.

LEGGI ANCHE > PRETE PEDOFILO IN AUTO CON UNA BAMBINA: ECCO LA CONDANNA – FOTO

L’ecclesiastico, prima di essere arrestato, era da poco ritornato dal Belgio e aveva in programma di trasferirsi a Roma per un periodo di studio di due anni, come riportato da Fan Page. L’avvocato difensore, Mark Shanks, ha dichiarato che il sacerdote è “profondamente imbarazzato e sconvolto”. Una volta che avrà finito di scontare la sua pena lascerà il sacerdozio cercandosi un altro lavoro. Il guidice che ha condannato il prete, Jeremy Lasker, nel suo verdetto ha detto: “Le sue parole, azioni e intenzioni mi sembrano del tutto incompatibili con gli insegnamenti della Chiesa cattolica”.

Prete pedofilo cerca bambini di 2 anni: la trappola per arrestarlo | FOTO – Universomamma.it

L’agente che ha fatto parte del team investigativo ha dichiarato: “Jolley, attraverso le sue comunicazioni online, ha dimostrato di essere attratto sessualmente dai bambini piccoli e che avrebbe fatto tutto il possibile per soddisfare il proprio desiderio sessuale. Questo caso invia un chiaro messaggio a chiunque commetta tali reati: nessuno è al di sopra della legge e sarà assicurato alla giustizia, indipendentemente da chi sia e cosa faccia”.

LEGGI ANCHE >  PAPA FRANCESCO CHIEDE PERDONO PER I PRETI PEDOFILI NELLA CHIESA: “E’ UNA MOSTRUOSITA'”

Voi unimamme eravate a conoscenza di questa terribile vicenda? Cosa ne pensate?