Padre usa la figlia come esca per un pedofilo | FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:56

Un padre usa la figlia come esca per incastrare un pedofilo che l’ha avvicinata diverse volte. La polizia non ha gradito il suo intervento.

Padre usa la figlia come esca per un pedofilo | FOTO – Universomamma.it

Un uomo di San Francisco è stato arrestato per molestie sessuali verso dei minori. L’uomo è stato incastrato grazie allo stratagemma di un procuratore della contea di Santa Clara, sempre di San Francisco, che ha usato la figlia come esca. A seguito dell’arresto, il procuratore è stato sottoposto a dei controlli perché ha messo in pericolo la vita della figlia minorenne.

Il padre che ha usato la figlia come esca per catturare un pedofilo: la reazione della polizia

Ali Mohammad Lajmiri, 76 anni, è stato fermato dalla polizia della contea di Santa Clara, per aver adescato e abusato sessualmente di una minore. Si tratta di una ragazzina di 13 anni che poi è diventata un’esca per attirare il pedofilo. A progettare il piano è stato il padre della minorenne, un procuratore distrettuale della contea, che ha anche girato un video che poi ha consegnato alle autorità.

LEGGI ANCHE > PEDOFILO E STUPRATORE SERIALE CONDANNATO A 33 ERGASTOLI: DECINE LE VITTIME | FOTO

Il piano del procuratore andava avanti da diversi giorni: erano cinque giorni che Lajmiri incontrava la minorenne. In questi incontri il padre seguiva la figlia ed erano sempre in collegamento telefonico usando degli auricolari. Come riportato da The Mercury News, il sergente investigatore San Jose Sean Pierce ha scritto nel rapporto della polizia che il procuratore: “Ha detto alla vittima di lasciare che l’indagato la toccasse se lo avesse incontrato, ma se fosse stata toccata sul seno o tra le gambe si doveva allontanare. Ha incaricato la vittima di lasciare che l’indagato possa stabilire un contatto e se non riesce a gestire le cose dovrebbe allontanarsi. Inoltre ha detto alla vittima di camminare avanti e indietro lungo il percorso designato e di non interagire con nessuno per molto tempo”.

Padre usa la figlia come esca per un pedofilo | FOTO – Universomamma.it (Credits: The Mercury News)

LEGGI ANCHE > INSTAGRAM, TIK TOK E LE ALTRE CHAT DOVE I PEDOFILI ADESCANO VITTIME | FOTO

La storia si conclude bene, con l’arresto di un uomo che aveva seguito ogni giorno la ragazzina, durante la passeggiatina col cane. Però, l’idea che un pubblico ministero interferisca in un’indagine di polizia e che sua figlia servisse essenzialmente come esca per un sospetto pedofilo è stata accolta con sgomento dai membri della comunità locale delle forze dell’ordine, tra cui alcuni colleghi del procuratore e gli agenti di polizia che hanno collaborato con lui. Il nome del procuratore è stato tenuto nascosto per proteggere la minorenne.

LEGGI ANCHE > PEDOFILO ADESCA BAMBINO DI 9 ANNI SULL’APP TIK TOK: LA DENUNCIA DI UN PAPA’

Un piano ben preciso per incastrare l’uomo che avrebbe già violentato nei mesi precedenti all’arresto la figlia. Nel video, si vede l’uomo accusato di molestie camminare con la vittima con un braccio intorno a lei ed una mano sulla sua vita. Secondo quanto riferito, il video del procuratore mostra Lajmiri seduto con la ragazza su una panchina, si vede che la tira verso di lui dopo che la 13enne ha provato a rialzarsi e ad andarsene e quindi ha spostato la testa verso di lei. La vittima ha detto che era quando il sospettato “si è avvicinato per un bacio sulla sua bocca“. Ha anche riferito che “sentiva come se non le era permesso di andarsene“. Alla fine, l’indagato le ha baciato la parte superiore della testa e poi le ha permesso di andarsene. La ragazzina si è allontanata, ma il pedofilo ha continuato a seguirla.

LEGGI ANCHE > PRETE PEDOFILO CERCA BAMBINI DI 2 ANNI: LA TRAPPOLA PER ARRESTARLO | FOTO

L’uomo si è difeso parlando di gesti paterni e di non ricordare i dettagli e che se aveva fatto qualche gesto era solo per caso. Adesso si trova carcere nella prigione della contea di Santa Clara su cauzione di 3 milioni di dollari, il 29 Gennaio avverrà il suo processo.
ll capo della polizia di San Jose, Eddie Garcia, ha rifiutato di commentare in modo specifico il caso e il coinvolgimento del procuratore, ma ha sconsigliato ai cittadini di farsi giustizia da soli: “Come padre, capisco quanto possa essere emotivo quando tuo figlio è vittima di un crimine. Però dobbiamo ricordare che la sicurezza dei bambini viene prima di ogni cosa ed incanalare quella frustrazione in modo positivo per aiutare l’indagine e non ostacolarla“.

Voi unimamme cosa ne pensate del piano del padre della vittima? Ha fatto bene oppure ha rischiato troppo mettendo in pericolo la figlia?

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram o su GoogleNews.

Padre usa la figlia come esca per un pedofilo | FOTO – Universomamma.it (Credits: The Mercury News)