Visite mediche gratis, cenoni, panettoni e caffè: è davvero Natale

Iniziative benefiche a Natale per aiutare i bisognosi.

iniziative benefiche
Visite mediche gratis, cenoni, panettoni e caffè: è davvero Natale Universomamma.it

Unimamme, ques’anno vi parliamo di un’iniziativa di beneficenza che ci scalda il cuore in prossimità del Natale.

Iniziative benefiche: la mappa

Ultimamente si sta diffondendo una moda che non ha contraccolpi negativi, ma solo positivi. Si tratta di un tipo di solidarietà che proviene da Napoli, dove vi è la tradizione del caffè in sospeso, quando una persona ordina un caffè, può chiedere “o cafè suspiso”, quindi una persona bisognosa che entrerà in quel locale potrà ricevere il caffè come se gli fosse stato offerto. Questa abitudine non si limita solo al caffè, ma anche alla pizza. Sempre a Napoli c’è una pizzeria che si chiama Concettina ai Tre Santi che, nel Rione Sanità, ha raccolto ben 500 pizze in sospeso.

A Milano, invece, è stato sperimentato il panettone in sospeso, ancor prima della nascita dell’Associazione Panettone Sospeso ETS. All’iniziativa partecipano 11 pasticcerie. Acquistando un prodotto in una di esse si poteva “lasciare un panettone da un chilo in dono agli ospiti della Casa dell’Accoglienza Jannacci, una delle più grandi d’Europa”. Gloria Ceresa, una delle ideatrici, ha osservato: “vorremmo arrivare a “quota 500” chili: così, almeno nel giorno di Natale, aiuteremo tante persone in difficoltà a sentirsi meno sole”. Il Comune di Milano, da sempre sensibile su queste iniziative, ha patrocinato il tutto. “Mi ha fatto sorridere il post su Instagram del sindaco Beppe Sala. Ma nel suo gesto ho visto la vera essenza del Panettone Sospeso” ha detto Ceresa.

LEGGI ANCHE > GELATO SOSPESO L’INIZIATIVA ESTIVA PER AIUTARE LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’

Al Nord però non esiste solo il panettone in sospeso, nella capitale meneghina. Qui troviamo anche il “carrello in sospeso”, iniziativa presentata dalla Caritas Ambrosiana nel 2019. I cittadini hanno effetuato una donazione per riempire un carrello virtuale che poi Coop Lombardia ha trasformato in carrello reale. Così è stato creato l’emporio della solidarietà, un minimarket dove circa 200 famiglie possono comprare generi alimentari necessari con una tessera a punti. Luciano Gualzetti, direttore della Caritas, ha commentato: «una soluzione più dignitosa per chi riceve un aiuto. Supera il concetto di pacco viveri chiuso, che spesso non corrisponde alle reali esigenze di una famiglia”. Con questo supermercato sono stati raccolti 70 mila Euro per i più bisognosi. Sempre a Milano ci sono le cene e i cenoni sospesi. Nel 2015 è nata la Cena Sospesa, 4 mila buoni pasto da 10 Euro l’uno raccolti con le offerte di generosi ospiti di 23 ristoranti convenzionati. Con lo stesso principio sono stati allestiti altri cenoni di Natale, fino ad arrivare ai risotti e ai piatti sospesi, quest’ultima iniziativa presente non solo a Milano, ma anche a Roma e Milano.

Grazie a Just Eat si può aggiungere un pasto solidale al proprio ordine e donarlo in beneficenza. Ogni piatto sospeso viene moltiplicato in base al numero di follower del cliente che condivide foto si Instagram. Di nuovo, a Napoli, è stata organizzata la 4° edizione del giocattolo sospeso a cui hanno aderito più di 10 negozi e librerie. Si acquista un giocattolo al prezzo di 2. Con questo metodo sono stati raccolti più di 2 mila giocattoli nel solo mese di dicembre, in 3 anni.

Infine Salvamamme permette di lasciare il Gelato Sospeso, si lascia il corrispettivo in denaro di un cono e lo scontrino viene emesso quando il gelato viene consegnato alla famiglia bisognosa.

Ancora a Milano c’è Milove, una tre giorni dedicata allo shopping solidale con cui si raccolgono fondi per la Visita Sospesa con cui offrire visite gratuite, cure mediche, esami diagnostici, riabilitazione e supporto terapeutico a chi non può permetterselo. Il Presidente Paolo Colonna dichiara: «Il nostro è un obiettivo morale e sociale, perché con l’aiuto dei cittadini possiamo donare una visita specialistica a chi non ce la farebbe da solo”.

Unimamme, cosa ne pensate di queste iniziative di cui si parla su IL Fatto Quotidiano? Le conoscevate? Avete partecipato?

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

iniziative benefiche
Visite mediche gratis, cenoni, panettoni e caffè: è davvero Natale Universomamma.it