Paulo Cohelo: “io e Kobe Bryant dovevamo scrivere un libro per i bimbi in difficoltà” | FOTO

Lo scrittore Paulo Cohelo ha deciso di strappare le bozze del libro che stava scrivendo con Kobe Bryant, stella della pallacanestro, morto in un incidente in elicottero.

Kobe Bryant
Paulo Cohelo io e Kobe Bryant dovevamo scrivere un libro per i bimbi in difficoltà FOTO Universomamma.it

Tutto il mondo sta piangendo la tragica scomparsa di Kobe Bryant, campione della pallacanestro tragicamente morto domenica 26 gennaio in un incidente in elicottero. Tra di loro c’è anche lo scrittore Paulo Cohelo.

Il libro di Paulo Cohelo e Kobe Bryant

L’autore e il noto cestista dei Lakers dovevano scrivere insieme un libro per bambini, per ispirare quelli in difficoltà a superare le avversità tramite lo sport. Ora però lo scrittore e poeta brasiliano ha preso una decisione definitiva circa il libro. Ecco che cosa ha twittato dopo la scomparsa di Bryant.Sei stato più che un grande giocatore, caro Kobe Bryant. Ho imparato molto interagendo con te. Eliminerò la bozza in questo momento, questo libro ha perso la sua ragione”A The Association Press lo scrittore ha detto: “Non aveva senso pubblicarlo senza di lui. Questo non mi impedisce di scrivere un giorno sulle cose che ho imparato da Kobe e di quanto fosse una grande persona. Ma il libro per bambini non aveva più senso”.

Kobe Bryant
Paulo Cohelo io e Kobe Bryant dovevamo scrivere un libro per i bimbi in difficoltà FOTO Universomamma.it

LEGGI ANCHE > KOBE BRYANT PAPA’ DI 4 FIGLIE: “AMO LA SFIDA DI CRESCERE DONNE” IL RICORDO POSTUMO FOTO

Il noto campione era intenzionato a scrivere un volume che fosse un esempio positivo per i bambini, specialmente coloro che avevano umili origini. L’ultimo scambio tra i due risale ad agosto. Bryant aveva scritto a Cohelo: “facciamo bene quel libro insieme”. Sempre Cohelo aggiunge: «L’ho visto sufficienti volte per capire che aveva in mente molto di più dello sport, non si trattava solo di competizione. La sua tragica morte ha già dimostrato quanto fosse importante per il mondo, non solo per gli Stati Uniti. Discuteremo della sua eredità per molti anni, ben oltre lo sport”. Unimamme, cosa ne pensate della decisione dello scrittore annunciata su Twitter?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Kobe Bryant
Paulo Cohelo io e Kobe Bryant dovevamo scrivere un libro per i bimbi in difficoltà FOTO Universomamma.it