Pannolino sporco: arriva l’allarme che lo segnala ai genitori | FOTO

Pannolino da cambiare: è stato inventato un sensore dagli scienziati del Mit segnala al cellulare dei genitori che è giunta l’ora.

dispositivo pannolino sporco
Pannolino sporco arriva l’allarme che lo segnala ai genitori FOTO Universomamma.it

Unimamme, forse uno dei vostri sogni quando i vostri bambini erano piccoli, potrebbe essere stato quello di sapere quando era arrivato il momento di cambiare il pannolino. Un pannolino non cambiato infatti può indurre fastidio, se va bene, ma anche pianti e, nel peggiore dei casi, un’irritazione.

L’innovazione del MIT per il pannolino sporco dei bambini

Ora dal Mit statunitense è in arrivo una grande innovazione che potrebbe cambiare significativamente le nostre abitudini. Gli scienziati del Massachussets Institute of Technology hanno studiato un’incredibile soluzione per il cambio del pannolino sporco del bimbo. Grazie a un sensore posizionato nel pannolino viene rilevata l’umidità, così quando è ora di cambiarlo avvisa chi si sta occupando del bebè tamite una notifica sullo smartphone o sul pc.

dispositivo pannolino sporco 1
Pannolino sporco arriva l’allarme che lo segnala ai genitori FOTO Universomamma.it

LEGGI ANCHE >CAMBIARE IL PANNOLINO LA PRIMA VOLTA: LA VERSIONE DEL PAPA’

Il dispositivo è caratterizzato da un tag di identificazione a radiofrequenza RFID passiva è posizionato sotto uno strato di polimero super assorbente, un tipo di idrogel usato nel pannolini per assorbire l’umidità. Quando l’idrogeno si bagna il materiale si espande e diventa conduttivo, il tag RFID invia un segnale radio a un dispositivo distante, al massimo, 1 metro. Il sensore del MIT si caratterizza per essere usa e getta e molto economico da produrre, due elementi da non trascurare. Questo strumento costa meno di 2 centesimi di dollaro al pezzo. I suoi concorrenti costano, rispettivamente: 249 dollari (224 Euro) il sensore bluetooth della Huggies che segnala anche la cacca, 75 dollari (69 Euro) quello della Pampers che dura un anno e rileva anche i ritmi del sonno. Gli altri sensori devono essere ricaricati e puliti, quindi bisogna valutare bene l’acquisto.

Unimamme, cosa ne pensate di questa innovazione presentata su Ieeexplore?

LEGGI ANCHE > “IL CAMBIO DEL PANNOLINO NON DEVE ESSERE FATTO NEL MIO SALOTTO” UNA MAMMA SI RIBELLA

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

dispositivo pannolino sporco
Pannolino sporco arriva l’allarme che lo segnala ai genitori FOTO Universomamma.it