Home Mamma & Co. Accade nel mondo Il cambio del pannolino non deve essere fatto nel mio salotto”: una...

Il cambio del pannolino non deve essere fatto nel mio salotto”: una mamma si ribella

CONDIVIDI

Il cambio del pannolino spesso può essere una questione di sopravvivenza sia per i neo genitori sia per chi sta loro attorno. Non tutti però sono d’accordo, come una donna che si è lamentata. 

Quando si è genitori il cambio del pannolino spesso è una impresa. Io ricordo di aver cambiato i pannolini delle mie figlie al bar, a casa di amici e persino in un negozio di mobili. Non tutti coloro che non sono genitori possono capire l’emergenza e infatti una donna – che ha preferito rimanere anonima – si è lamentata sul sito Netmums scrivendo un post, che forse è anche un po’ condivisibile.

No al cambio del pannolino in salotto 

La donna che ha introdotto il suo post con questa frase “Ciao a tutte, sono stata seccata per questo tutto il fine settimana e voglio valutare se sono irragionevole o meno” ha raccontato di essere presente ad una cena a cui c’era anche una ex compagna di università con la sua bambina di 19 mesi. Lei invece non ha figli, per scelta, anche se si è sempre professata molto “liberal” nei confronti invece di chi li ha: per esempio dice, “sono una sostenitrice dell’allattamento in pubblico”.

Una cosa però non l’è proprio andata giù: il cambio della cacca sul pavimento mentre tutti stavano parlando.

La mia amica non ha interrotto la conversazione, si è limitata a fare un cambio veloce con un po’ di salviette e poi ha lasciato tutto sul tappeto, inondando di puzza di cacca il mio salotto”. 

Ha poi aggiunto di non aver detto nulla al momento, ma di essere profondamente disgustata. “Sono assolutamente dalla parte di chi allatta al seno in pubblico etc e non ho nessun argomento contro, perché qualcuno invece dovrebbe essere contento di mangiare il pranzo in un bagno? – scrive – Ma allo stesso tempo perché è accettabile cambiare un pannolino in una cucina piuttosto che in un bagno perfettamente equipaggiato o in una qualsiasi altra stanza in cui non si sta bevendo un the?”. 

Come lavoratrice nel campo della salute, non si impressiona per i fluidi corporei ma l’azione di questa mamma le è sembrata molto maleducata: “Immagino che tu sia completamente immune agli odori di tuo figlio, ma aspettarsi che gli altri lo trovino delizioso è completamente irragionevole” ha detto.

In molti le hanno dato ragione e d’altronde anche io come madre non mi permetterei mai di cambiare mio figlio in un posto che non conosco (non lo faccio neanche a casa mia).

Come mamma, non cambierei mai un pannolino senza chiedere dove poterlo cambiare; alcuni amici mi dicono di andare oltre e di cambiarlo lì direttamente, altri mi dicono dove posso cambiarlo” – ha scritto un’utente –  “Perciò non ti non ti incolpo per non essere felice di un cambio di pannolino sporco nel tuo salotto”. 

Qualcun altro invece è sostenitrice del lato opposto: “Ok, sono quell’amica maleducata che cambia il sedere di mio figlio. Non ho mai pensato di offendere qualcuno: intendo dire, a voi piacerebbe stare seduti nella vostra cacca più del necessario?”. 

Io non sono d’accordo: se si vive in una comunità non si può fare come si vuole, devono esserci delle regole. Per questo quando si è a casa d’altri bisogna chiedere dove sia un luogo deputato.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post che parla di “una bomba di cacca”: il video virale di un papà al cambio del pannolino.