Coronavirus | Festa di laurea all’aperto: denunciati alla Polizia
Coronavirus | Festa di laurea all’aperto: denunciati alla Polizia

Coronavirus | Festa di laurea all’aperto: denunciati alla Polizia

Una ragazza riunisce in un parco amici e parenti per la sua festa di laurea. Avvisata la Polizia perché hanno violato il decreto per l’emergenza Coronavirus

Coronavirus festa laurea
Coronavirus | Festa di laurea all’aperto: tutti denunciati – Universomamma.it

Ormai siamo in piena emergenza Coronavirus, il Presidente del Consiglio, Conte, ha approvato un decreto nel quale si chiede ai cittadini di stare in casa, di uscire solo per necessità, come per fare la spesa, andare a lavoro o per cure mediche urgenti. Inoltre sono vietati gli assembramenti di persone anche se queste si riuniscono in un luogo aperto. Chi trasgredisce alle regole può essere denunciato e sanzionato con una multa anche piuttosto salata. E’ proprio quello che è successo ad una ragazza ed al suo gruppo di amici e familiari in un paese in provincia di Milano.

Coronavirus | Festa di laurea al parco: passante avvisa la Polizia

A Pessano con Bornago, nel milanese, una neo laureata ha deciso che, anche se c’è il decreto per l’emergenza Coronavirus, di non voler rinunciare alla sua festa di Laurea. Così non curante delle regole ha organizzato la sua festa in un parco pubblico, tra gli inviati erano presenti amici e parenti. Come riportato da Milanotoday, ieri mattina il gruppetto si è recato in un parco in viale Fulvio Testi per i festeggiamenti. Il gruppetto pensava che trovandosi all’aria aperta non infrangevano nessuna regola. Invece non è stato così, qualche passante ha allertato la Polizia che una volta arrivata al parco hanno fermato la festa chiedendo spiegazioni ai presenti.

LEGGI ANCHE > CORONAVIRUS IN ITALIA | RALLENTA LA CRESCITA DEI CONTAGI | AUMENTANO I GUARITI

Siccome non c’era nessuna necessità per violare il decreto, tutte le persone presenti inclusa la festeggiata, sono state denunciate a piede libero ai sensi di ciò che prevede l’articolo 650 del codice penale: la pena prevista è l’arresto fino a 3 mesi o un’ammenda fino a 209 euro.

Voi unimamme state rispettando le nuove misure di sicurezza? Cosa ne pensate di questa vicenda? Non pensate che si poteva aspettare per festeggiare?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Coronavirus festa laurea
Coronavirus | Festa di laurea all’aperto: tutti denunciati – Universomamma.it