Coronavirus in Italia | Meno morti e ricoveri in ospedale | Dati al 18 aprile
Coronavirus in Italia | Meno morti e ricoveri in ospedale | Dati al 18 aprile

Coronavirus in Italia | Meno morti e ricoveri in ospedale | Dati al 18 aprile

Coronavirus in Italia: meno morti e meno ricoveri in ospedale. I dati sull’epidemia aggiornati al 18 aprile.

Coronavirus in Italia | Meno morti e ricoveri in ospedale | Dati al 18 aprile – Universomamma.it (Ospedale di Piacenza, foto di MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Prosegue seppure lentamente il calo del contagi di Cornavirus in Italia. Il dato positivo di oggi è la diminuzione delle vittime sotto i 500 casi, dopo giorni in cui il numero dei morti si alternava tra gli oltre 500 e i 600. Sono ancora sempre troppi ma oggi si registra un calo a 482 decessi dai 575 di ieri, il numero più basso dal 12 aprile quando furono 431. Un calo graduale che si spera sia sempre più consistente, mano a mano che passano i giorni.

Per quanto riguarda i casi totali, hanno superato i 175mila, pari a 175.925 casi dall’inizio dell’epidemia, con un aumento giornaliero di 3.491, ieri erano stati 3.493. La percentuale dell’incremento giornaliero cresce oggi del 2,02% rispetto al 2,07% di ieri. Dunque una curva epidemica che scende, molto lentamente ma è in discesa. Ricordiamo che questi casi totali comprendono gli attualmente positivi, i deceduti e i guariti.

Riguardo ai nuovi positivi oggi abbiamo un aumento di 809 casi, rispetto ai 355 di ieri, quando si era registrato un incremento molto basso. C’era da aspettarselo. Il numero complessivo delle persone attualmente positive in Italia è di 107.771 casi. Scendono di poco i guariti ma rimangono sopra le 2mila unità, pari a 2.200 persone guarite per un totale di 44.927. Ecco i dati in dettaglio.

Coronavirus in Italia: scendono morti e ricoveri in ospedale, i dati aggiornati

Il bollettino di oggi sui dati relativi all’epidemia di Coronavirus in Italia ha oggi un che di surreale perché, dopo molti giorni in cui era diventato ormai un appuntamento fisso e imperdibile, oggi non c’è stata la consueta conferenza stampa della Protezione Civile, che d’ora in poi si terrà solo due volte alla settimana, il lunedì e il giovedì. I dati giornalieri sono stati comunicati direttamente alla stampa.

L’andamento della curva epidemica si conferma sostanzialmente stabile, con un calo lieve ma costante. Oggi, come era prevedibile, si è avuto un aumento dei nuovi positivi rispetto a ieri: 809 casi rispetto al crollo a 355. Un incremento a fronte di un numero leggermente inferiore di tamponi, oggi 61.725 (dai 65.705 di ieri), con un rapporto del 5,7%.

LEGGI ANCHE –> CORONAVIRUS: I RISCHI PER I FUMATORI | LO STUDIO SCIENTIFICO

I guariti scendono ma non troppo: oggi sono 2.200, rispetto ai 2.563 di ieri quando si era registrato il numero più alto in un solo giorno dall’inizio dell’epidemia. Il totale dei guariti si avvicina ai 45mila, con 44.927 persone guarite. Per quanto riguarda i decessi giornalieri, sono sempre troppi ma in calo da ieri, oggi 482, quasi cento in meno dai 575 di ieri. Sempre troppi, ma ci si augura che il numero scenda ancora nei prossimi giorni. Il totale delle vittime di Covid-19 in Italia è di 23.227 dall’inizio dell’epidemia.

Rimangono buoni i numeri dei ricoveri in ospedale che sono in calo sia in terapia intensiva che negli altri reparti.

Casi di Covid-19 in Italia aggiornati a sabato 18 aprile 2020

  • 107.771 attualmente positivi al Covid-19: +809 casi dal 17 aprile (ieri l’incremento è stato di 355 casi, l’altro ieri di 1.189, mercoledì 15 aprile di 1.127 casi, martedì 675 casi, lunedì di 1.363, domenica di 1.984, sabato 11 aprile di 1.996)
  • 44.927 i guariti: pari a +2.200 da ieri;
  • 23.227 i morti: pari a +482 da ieri.

La somma di tutti i casi, positivi, guariti e deceduti dà 175.925 casi complessivi, confermando l’andamento della curva epidemica.

Tra i 107.771 positivi al Coronavirus alla data del 18 aprile:

  • 80.031 si trovano in isolamento domiciliare
  • 25.007 sono ricoverati con sintomi (-779 pazienti in un giorno)
  • 2.733 sono in terapia intensiva (ieri erano 2.812, -79 in un giorno).

Superano le 80mila unità le persone in isolamento a casa con sintomi, che rappresentano il 74% dei positivi al Covid-19. Calano ancora i ricoveri ospedalieri anche se meno da ieri: oggi con 79 pazienti in meno in terapia intensiva, dai -124 di ieri, e con 779 in meno negli altri reparti, rispetto ai -1.107 di ieri.

La distribuzione dei casi di Covid-19 su base regionale al 18 aprile 2020.

Sui dati nazionali continuano a incidere ancora in modo rilevante quelli della Lombardia, che continuano ad essere ancora elevati. Ad esempio i nuovi positivi registrati oggi in regione sono 761 (il dato nazionale è di 809), un balzo dai 344 di ieri. I casi complessivi di positivi passano così dai 33.434 di ieri ai 34.195 di oggi. Si tratta dell’aumento più importante dallo scorso 12 aprile. Il numero dei morti giornalieri oggi è di 199 decessi, in calo dai 243 di ieri e dai 231 dell’altro ieri. Il numero complessivo delle vittime in Lombardia è di 12.050 dall’inizio dell’epidemia. I guariti oggi sono 286, che passano a 19.136 in totale.

Il numero complessivo di casi di Covid-19 in Lombardia cresce oggi di 1.246 unità più dei 1.041 di ieri, dei 941 di giovedì e degli 827 di mercoledì 15 aprile. I casi complessivi (che includono positivi, guariti e deceduti) arrivano a 65.381.

Continua invece il calo dei ricoveri in ospedale in Lombardia. Nelle terapie intensive i pazienti scendono di 24 unità, passando dai 971 di ieri ai 947 di oggi. Scendono anche i ricoveri negli altri reparti, con meno 585 pazienti, dai 10.627 di ieri ai 10.042 di oggi.

La pandemia di Covid-19

Nel resto del mondo la pandemia di Covid-19 si avvicina ai 2 milioni e 300mila casi, con una crescita a ritmo meno sostenuto. Gli Stati Uniti hanno superato i 700mila contagi, mentre le vittime hanno superato le 37mila, con la città di New York con oltre 13mila decessi. Ancora alto il numero delle vittime in Spagna, che sono sopra le 20mila. Continuano a salire i contagi e le vittime in Francia e nel Regno Unito, i Paesi che ora hanno i morti giornalieri più elevati. Il numero di decessi per Covid-19 nel mondo ha superato i 150mila.

Gli ultimi dati rilevati alle 18.38 di sabato18 aprile dalla Johns Hopkins University. I casi complessivi di Covid-19 nel mondo sono 2.284.018, i morti 156.901, così distribuiti tra i vari Paesi:

  1. Stati Uniti: 715.536 (37.625 morti)
  2. Spagna: 191.726 (20.043 morti)
  3. Italia: 175.925 (23.227 morti)
  4. Francia: 149.146 (18.703 morti)
  5. Germania: 142.751 (4.412 morti)
  6. Regno Unito: 115.299 (15.497 morti)
  7. Cina: 83.787 (4.636 morti)
  8. Turchia: 82.329 (1.890 morti)
  9. Iran: 80.868 (5.031 morti)
  10. Belgio: 37.183 (5.453 morti)
  11. Russia: 36.793 (313 morti)
  12. Brasile: 34.913 (2.201 morti)
  13. Canada: 32.858 (1.356 morti)
  14. Paesi Bassi: 31.766 (3.613)

Che ne pensate unimamme?

LEGGI ANCHE –> LE PREVISIONI SULLA PANDEMIA DI CORONAVIRUS | QUANDO FINIRÀ IN ITALIA E NEL MONDO

Informazioni aggiornate sull’epidemia di coronavirus e su come comportarsi sul portale web del Ministero della Salute: www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram o su GoogleNews.

Coronavirus in Italia | Meno morti e ricoveri in ospedale | Dati al 18 aprile – Universomamma.it (Foto di MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)