Chi è George Floyd, morto per una banconota falsa | FOTO
Chi è George Floyd, morto per una banconota falsa | FOTO

Chi è George Floyd, morto per una banconota falsa | FOTO

La figlia di George Floyd, Gianna: “Mi manca mio papà”. La bambina di sei anni intervistata con la mamma Roxie.

figlia george floyd
La figlia di George Floyd: “Mi manca mio papà” | FOTO&VIDEO – Universomamma.it (Gianna Floyd con la madre, Roxie Washington e l’ex giocatore della NBA Stephen Jackson. Foto di Stephen Maturen/Getty Images)

L’omicidio di George Floyd, l’afroamericano di 46 anni ucciso dall’agente di polizia Derek Chauvin a Minneapolis, ha scatenato proteste, anche violente, in tutti gli Stati Uniti e manifestazioni di solidarietà verso gli afroamericani in tutto il mondo. Il dolore più grande per la morte di Floyd è però quello della sua famiglia, della compagna Roxie e  della figlia Gianna, una bambina di 6 anni.

Il 2 giugno nella sede del municipio di Minneapolis, Roxie Washington ha tenuto la sua prima conferenza stampa sull’uccisione del compagno, accompagnata dalla figlia Gianna Floyd. La donna ha chiesto giustizia per la morte del compagno. La bambina, davanti alla folla di reporter, è apparsa smarrita.

LEGGI ANCHE –> COME PARLARE AI BAMBINI DI RAZZISMO: UNA GUIDA PER ETÀ

La figlia di George Floyd, Gianna: “Mi manca mio papà”

Sono qui per la mia bambina e sono qui per George, perché voglio giustizia per lui“, ha detto Roxie Washington visibilmente commossa durante la conferenza stampa al municipio di Minneapolis per la morte del compagno George Floyd, il 46enne afroamericano morto lo scorso 25 maggio nella città americana dopo essere stato soffocato dall’agente di polizia Derek Chauvin che gli aveva schiacciato il collo con il ginocchio per quasi nove minuti, durante un arresto. Floyd è morto per asfissia, come ha accertato un’autopsia indipendente. Altri tre agenti di polizia sono coinvolti nel caso. Tutti sono stati licenziati, Chauvin è stato indagato per omicidio, gli altri per la partecipazione al reato. George Floyd sarebbe stato arrestato per una banconota contraffatta di 20 dollari. Una reazione violenta da parte degli agenti di polizia che tenevano Floyd  terra, mentre questi implorava che lo lasciassero respirare. “I can’t breathe”, l’urlo di disperazione di Floyd mentre moriva soffocato è diventato uno slogan in tutto il mondo per protestare contro la brutalità della polizia americana nei confronti delle persone di colore.

George “non vedrà mai la figlia crescere. Non l’accompagnerà mai all’altare. Se Gianna avrà un problema e avrà bisogno di suo padre, lui non ci sarà”.

La figlia di George Floyd: “Mi manca mio papà” | FOTO&VIDEO – Universomamma.it (Gianna Floyd. Stephen Maturen/Getty Images)

Alla conferenza stampa Roxie Washington è arrivata con la figlia Gianna, accompagnata dall’ex giocatore professionista di basket NBA Stephen Jackson, amico d’infanzia di Floyd. L’uomo ha tenuto in braccio la figlia dell’amico morto. Ora ci sarà lui al posto di George a farle da papà. “L’accompagnerò all’altare. Ci sarà per lei. Asciugherò le sue lacrime”, ha detto Jackson, nelle parole riportate da USA Today.

Stephen Jackson e George Floyd sono cresciuti insieme in Texas. Floyd ha giocato per la squadra del South Florida State College, mentre Jackson, quattro anni più giovane, è arrivato fino all’NBA, dove ha giocato per quattordici stagioni in sette squadre.

George Floyd si era trasferito a Minneapolis per cercare migliori opportunità di lavoro. Aveva trovato da lavorare come autista di camion e come guardia di sicurezza in un locale chiamato Conga Latin Bistro e presso la sede locale dell’Esercito della Salvezza. La compagna ha detto che le mandava una parte dello stipendio per il mantenimento di Gianna ed era presente nella vita della figlia più giovane. L’uomo, infatti, aveva anche un figlio di 22 anni, avuto da una precedente relazione.

Non si tratta soltanto di qualcuno che muore e la gente protesta in strada. È un fatto che colpisce la vita reale delle persone e il loro futuro“, ha detto in conferenza stampa Chris Stewart, avvocato di Atlanta che rappresenta la famiglia Floyd, indicando la piccola Gianna Floyd.

Gianna e la madre Roxie sono state intervistate da ABC NEWS. “Mi manca“, ha detto la bambina parlando del padre. “Giocava con me”, ha detto ancora Gianna. La bambina non conosce le esattamente circostanze della morte del padre, ma sa che c’è stato qualcosa di sbagliato. La madre Roxie ha voluto evitarle questo trauma. “Non sa ancora cosa è successo. Le ho detto che suo padre è morto perché non poteva respirare”, ha spiegato la donna.

Che ne pensate di questa vicenda unimamme?

LEGGI ANCHE –> PROFESSORESSA CONDANNATA PER RAZZISMO CONTRO MIGRANTI E MUSULMANI

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

figlia george floyd
La figlia di George Floyd: “Mi manca mio papà” | FOTO&VIDEO – Universomamma.it (Gianna Floyd con la madre Roxie Washington, in conferenza stampa a Minneapolis. Stephen Maturen/Getty Images)