“Se ti fai una canna, resta a casa”: le parole degli amici del ragazzino investito a Roma | FOTO
“Se ti fai una canna, resta a casa”: le parole degli amici del ragazzino investito a Roma | FOTO

“Se ti fai una canna, resta a casa”: le parole degli amici del ragazzino investito a Roma | FOTO

Dopo la morte di un ragazzino di 14 anni investito a Roma nei pressi della sua scuola da un 22enne, molte persone si sono radunate nel luogo dove è avvenuta la tragedia.

Se ti fai una canna, resta a casa le parole degli amici del ragazzino investito a Roma FOTO Universomamma.it

Mattia Roberto aveva solo 14 anni e purtroppo la sua vita si è spenta sul colpo quando è stato investito da un ventiduenne poi trovato positivo al test per la droga.

LEGGI ANCHE > RAGAZZINO INVESTITO SULLE STRISCE PEDONALI A ROMA ARRESTATO IL RESPONSABILE

Ragazzino investito davanti alla scuola: il cordoglio dei famigliari e degli amici

Due sere fa, il 9 giugno, una folla di amici, parenti, persone del quartiere, si è radunata in via Francesco Cilea, nel quartiere dell’Infernetto, a Roma, dove un ragazzo di 22 anni risultato positivo alla droga, ha investito Mattia Roberto, ponendo fine alla sua vita. La mamma di Mattia ha anche un altro figlio, lei era accorsa subito quando aveva sentito il terribile boato che non ha lasciato nessuna speranza a suo figlio, il cui corpo è stato gettato a diversi metri di distanza dall’impatto. La donna affranta e preoccupata ha dichiarato ad Adnkronos: “Come faccio a portare mio figlio piccolo nella stessa scuola dove è andato Mattia? Come faccio a stare tranquilla? Abitiamo a 200 metri da qui .

Se ti fai una canna, resta a casa le parole degli amici del ragazzino investito a Roma FOTO Universomamma.it

LEGGI ANCHE > BAMBINO INVESTITO MENTRE ATTRAVERSAVA LA STRADA FUORI DALLE STRISCE, NON CE L’HA FATTA

Lei, come tanti altri abitanti del quartiere, vorrebbe dei dissuasori nel luogo dove è morto suo figlio, già precedentemente teatro di un altro incidente fatale con vittima una donna. “Le cose tanto dobbiamo farcele da soli” ha gridato al megafono una ragazza. Per questo motivo è stata lanciata una raccolta fondi per istituire dei dossi nella strada che porta dentro al quartiere.

Gli amici di Mattia hanno dovuto crescere in fretta e ora invitano ad essere prudenti quando si guida. “Se sei in auto con tua madre e al semaforo scatta il giallo, invitala a fermarsi” ha detto uno e un altro ha aggiunto:se ti fai una canna, resta a casa“. I ragazzi, per onorare il ricordo dell’amico scomparso hanno liberato delle lanterne rosse. Sul luogo sono stati portati anche dei fiori.

I suoi amici hanno inoltre deciso di verniciare le strisce su cui si trovava il 14enne. “E’ stata una forma di protesta per chiedere più sicurezza le strade di questo quartiere sono pericolosissime, ci sono incidenti tutti i giorni. Nessuno fa nulla. Servono dossi e autovelox per limitare la velocità e più controlli, soprattutto la notte” ha aggiunto la mamma del ragazzino su Repubblica. Mattia stava attraversando sulle strisce quando l’auto gli è arrivata addosso a grande velocità. Le forze dell’ordine hanno dovuto portare via l’autista per evitare il linciaggio della folla, poi il giovane è stato trovato positivo alla cannabis.

LEGGI ANCHE > BAMBINO DI 2 ANNI INVESTITO NEL PASSEGGINO TROVATO IL PIRATA DELLA STRADA | FOTO

Unimamme, a voi cosa ne pensate di quanto accaduto? Noi speriamo che questa tragedia possa aiutare a sensibilizzare i più giovani sulla responsabilità alla guida e sull’uso di sostanze, come alcol e droghe.

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

ragazzino investito sulle strisce
Se ti fai una canna, resta a casa le parole degli amici del ragazzino investito a Roma FOTO Universomamma.it