“Non è questa la scuola che vogliamo”: manifestazioni in tutta Italia | FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:15

Manifestazioni per la scuola in tutta l’Italia sono in programma per oggi 25 giugno 2020. In piazza per avere una scuola a settembre sicura.

Scuola manifestazioni
“Non è questa la scuola che vogliamo”: manifestazioni in tutta Italia | FOTO – Universomamma.it (Credits: Repubblica)

Oggi alle ore 18:00 è prevista una manifestazione per protestare contro le linee guida per la ripartenza della scuola a settembre che verranno presentate proprio oggi dalla Ministra per l’Istruzione, Lucia Azzolina. Genitori, insegnati, e studenti di tantissime città italiane scenderanno in piazza per manifestare contro le lezioni di 40 minuti, i doppi turni e per chiedere di poter rientrare a scuole a settembre in tutta sicurezza.

LEGGI ANCHE —> LINEE GUIDA PER LA RIAPERTURA DELLE SCUOLE: LE ISTRUZIONI PER SETTEMBRE | VIDEO

Manifestazioni contro le linee guida della scuola: ecco cosa e dove sarà

A seguito della bozza delle linee guida la portavoce del comitato di genitori “Priorità alla scuola“, Costanza Margiotta, afferma: “Classi spezzettate in piccoli gruppi con alunni dalle età diverse. Lezioni di quaranta minuti anziché sessanta. Insegnamenti trasversali per accorpare materie e risparmiare un po’ di ore. Didattica mista, metà in presenza e metà a distanza, per gli studenti delle superiori. Non è questa la scuola che vogliamo. Il documento dice l’esatto contrario di quello che chiediamo”.

Diverse le richieste del Comitato “Priorità alla Scuola” che sono state fatte al Governo a livello nazionale:

  • risorse straordinarie;
  • personale docente e Ata adeguato alle esigenze della scuola;
  • assunzione dei docenti precari dalle graduatorie provinciali;
  • maggiore numero di spazi per tutte le scuole di ogni ordine e grado;
  • investimenti strutturali per l’edilizia scolastica;
  • prevenzione sanitaria nelle scuole;
  • esternalizzazione di servizi educativi per completare il tempo scuola che causerebbe un aumento del lavoro precario;
  • riduzione delle ore didattiche da 60 a 40 minuti;
  • Didattica A Distanza come parte strutturale dell’orario scolastico. Il Comitato respinge inoltre tutti i tentativi di smantellamento della Scuola Pubblica, e rifiuta ogni ipotesi di riduzione del tempo scuola.

LEGGI ANCHE —> “LEZIONI IN PRESENZA E DIVISORI TRA I BANCHI” PER IL RIENTRO A SETTEMBRE

La manifestazione chiede la riapertura in presenza e in sicurezza di tutte le scuole, dai nidi alle università, a tempo pieno. A Firenze ci sarà un presidio a tappe: di fronte alla Biblioteca nazionale centrale, in piazza dei Cavalleggeri, e poi in piazza S. Croce, in piazza Duomo e in via Martelli. A Roma l’appuntamento è in piazza San Silvestro. A Milano, in piazza della Scala. A Bologna, in piazza XX Settembre. A Napoli, in piazza del Plebiscito.

Aderiscono alla manifestazione 48 organizzazioni nazionali del mondo della scuola: sindacati, associazioni di docenti, di genitori e di studenti.

LEGGI ANCHE —> SCUOLA A SETTEMBRE: POSSIBILI SCENARI PER MATERNA, ELEMENTARI E MEDIE

Voi unimamme eravate a conoscenza di questa manifestazione? Cosa ne pensate? Parteciperete?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Scuola manifestazioni
“Non è questa la scuola che vogliamo”: manifestazioni in tutta Italia | FOTO – Universomamma.it (Credits: Repubblica)