Educazione civica obbligatoria da settembre: le indicazioni del MIUR
Educazione civica obbligatoria da settembre: le indicazioni del MIUR

Educazione civica obbligatoria da settembre: le indicazioni del MIUR

A settembre l’educazione civica diventerà obbligatoria in tutte le scuole. L’annuncio della Ministra Azzolina e le indicazioni dal MIUR.
Educazione civica obbligatoria
Educazione civica obbligatoria da settembre: le indicazioni del MIUR – Universomamma.it

Come annunciato dalla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, sono state inviate a tutte le scuole le linee guida per l’insegnamento dell’Educazione Civica: “Dal prossimo settembre, troverà applicazione la legge sull’Educazione Civica. Vogliamo che le scuole siano preparate“. Perchè dall’anno 2020/2021, questa materia, molto spesso non considerata ne da insegnanti e ne dagli studenti, diventerà obbligatoria in tutte le scuole di ogni ordine e grado, già a partire dall’infanzia.

LEGGI ANCHE —> LINEE GUIDA PER LA RIAPERTURA DELLE SCUOLE: LE ISTRUZIONI PER SETTEMBRE | VIDEO

Educazione civica obbligatoria e con voto in tutte le scuole di ogni ordine e grado

In previsione del nuovo anno scolastico, il Ministero dell’Istruzione ha inviato a tutte le scuole le Linee guida per l’insegnamento della materia. Secondo quanto previsto dalla legge 92 del 2019, l’educazione civica avrà un proprio voto e dovranno essere previste almeno 33 ore all’anno. Saranno tre gli aspetti fondamentali:

  • lo studio della Costituzione: gli studenti studieranno la Carta costituzionale e le principali leggi nazionali ed internazionali. L’obiettivosarà quello di fornire loro gli strumenti per conoscere i propri diritti e doveri, di formare cittadini responsabili e attivi che partecipino pienamente e con consapevolezza alla vita civica, culturale e sociale della loro comunità“.
  • lo sviluppo sostenibile: in questo aspetto bisognerà far ragionare gli studenti sull’educazione ambientale, sulla conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio.
  • la cittadinanza digitale: verrà spiegato agli studenti come usare responsabilmente i nuovi mezzi di comunicazione e gli strumenti digitali, “in un’ottica di sviluppo del pensiero critico, sensibilizzazione rispetto ai possibili rischi connessi all’uso dei social media e alla navigazione in Rete, contrasto del linguaggio dell’odio“.

LEGGI ANCHE —> RIENTRO A SCUOLA A SETTEMBRE: LE LINEE GUIDA DELLE REGIONI

Per quanto riguarda i bambini sotto i sei anni, quelli che frequentano la scuola dell’infanzia, l’educazione civica verrà insegnata attraverso il gioco ed avendo l’obiettivo di insegnare loro il rispetto per gli altri, la consapevolezza delle affinità, il concetto di salute e di benessere. Ci saranno apposite misure di accompagnamento e supporto per docenti e dirigenti scolastici.

Educazione civica obbligatoria
Educazione civica obbligatoria da settembre: le indicazioni del MIUR – Universomamma.it

La Ministra Azzolina sul proprio profilo Facebook ha aggiunto: “Le ragazze e i ragazzi, fin da piccoli, possano imparare principi come il rispetto dell’altro e dell’ambiente che li circonda, utilizzino linguaggi e comportamenti appropriati quando sono sui social media o navigano in rete“. Inoltre ricorda che bisognerà pensare alla formazione degli insegnanti che sarà fondamentale.

LEGGI ANCHE —> SCUOLA A SETTEMBRE: POSSIBILI SCENARI PER MATERNA, ELEMENTARI E MEDIE

Voi unimamme siete d’accordo sull’introduzione dell’educazione civica come nuova materia di studio? Cosa ne pensate?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Educazione civica obbligatoria
Educazione civica obbligatoria da settembre: le indicazioni del MIUR – Universomamma.it