Nomi, significati e onomastici: oggi si festeggiano Pietro e Paolo
Nomi, significati e onomastici: oggi si festeggiano Pietro e Paolo

Nomi, significati e onomastici: oggi si festeggiano Pietro e Paolo

Il 29 giugno si festeggiano Santi Pietro e Paolo.

santi pietro e paolo
Nomi, significati e onomastici: oggi si festeggiano Santi Pietro e Paolo – Universomamma.it

Il nome Pietro deriva sia dal latino che dal greco e significa “pietra”, “roccia“.  Lo stesso San Pietro, primo papa della Chiesa cattolica,  è stato chiamato “pietra” da Gesù quando gli ha detto: “su questa pietra edificherò la mia Chiesa“. Chi si chiama Pietro tende ad essere una persona creativa, con idee innovative, capace nelle attività manuali. Amante della natura e delle attività all’aperto.

Varianti maschili:

  • Piero
  • Petro

Simboli associati al nome:

  • Numero fortunato: 8
  • Colore: Giallo
  • Pietra: Diamante
  • Metallo: Oro

Il nome Paolo invece deriva dal cognome latino Paulus e significa “di piccola quantità”, “piccolo”. Chi porta questo nome tende ad essere una persona tenace ma lunatica. In amore passionale e geloso.

Varianti del nome:

  • Polo
  • Pagolo (arcaico)

I simboli associati al nome sono:

  • numero fortunato: 5
  • colore: rosso
  • pietra: rubino
  • metallo: oro

Santo del giorno: Santi Pietro e Paolo Apostoli

Pietro e Paolo sono due apostoli fondamentali per la storia della Chiesa del primo secondo, patroni di Roma. Il 29 giugno vengono ricordati insieme.

Simone, chiamato da Gesù Pietro, nasce a Betsaida in Galilea ed è un pescatore di umili origini, diventa apostolo di Gesù dopo essere stato chiamato mentre era al lago di Galilea. Sin da subito diventa uno dei più vicini a Gesù, anche se poi lo rinnega per 3 volte dopo che Gesù viene preso per essere poi crocifisso. Da Gesù riceve il mandato di essere la guida dei discepoli.

Paolo, originario di Tarso e figlio di farisei, invece, incontra Gesù da Risorto: da persecutore dei cristiani diventa Apostolo delle Genti, predicando ai giudei e ai greci e dove non arriva di persona, arrivano le sue lettere.

Entrambi vanno a Roma ad annunciare il Vangelo e qui muoiono martiri sotto l’imperatore Nerone. Pietro viene crocifisso a testa in giù, tra il 64 e il 67,  e poi sepolto in Vaticano, Paolo viene decapitato e sepolto sulla via Ostiense, anche lui tra il 64 e il 67.

Insomma unimamme, conoscevate la storia di questi due santi?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

santi pietro e paolo
Nomi, significati e onomastici: oggi si festeggiano Santi Pietro e Paolo – Universomamma.it