Contagio in gravidanza: nuovo studio sui neonati preoccupa

Studio italiano sulla trasmissione del virus da mamma a figlio: 2 casi di neonati positivi al Covid in Lombardia

trasmissione mamma figlio studio
Contagio in gravidanza: nuovo studio sui neonati preoccupa | Universomamma.it

Sono molte le mamme in gravidanza a chiedersi se possono passare il coronavirus al loro bambino tematica sulla quale è stato molto già detto dagli scienziati. Uno studio italiano su 31 mamme che hanno partorito tra marzo e aprile dimostra che la possibilità c’è visto che due bambini sono risultati positivi. La ricerca presentata alla conferenza sul coronavirus durante il congresso Aids 2020-Covid19 è in fase di preprint ed è stata realizzata dall’Università statale di Milano con l’Ospedale Sacco, il Policlinico San Matteo di Pavia e l’Ospedale San Gerardo di Monza.

LEGGI ANCHE —> CORONAVIRUS E ALLATTAMENTO AL SENO: COME EVITARE LA TRASMISSIONE MATERNO-INFANTILE

Studio sulla trasmissione da mamma a figlio

“I neonati sono tutti sani, ma in due casi abbiamo trovato dati che suggeriscono fortemente che sia avvenuta la trasmissione del virusavverte Claudio Fenizia, ricercatore della Statale di Milano secondo il quale il primo bambino:

  •  è nato prematuramente
  • da una madre con forma di Covid molto severa
  • risultato positivo al tampone per 7-10 giorni
  •  sia la placenta che il sangue del cordone ombelicale positivi al virus.

Mentre il secondo bambino:

  • mamma con sintomi
  • positivo al tampone per poche ore dopo la nascita
  • placenta positiva
  • sviluppato anticorpi IgM: la cosa più preoccupante dunque doveva essere stato esposto direttamente al virus, probabilmente due settimane prima

LEGGI ANCHE —> CONTAGIO MADRE-NEONATO: LE INDICAZIONI AGGIORNATE DEGLI ESPERTI

E’ il primo studio esaustivo a tal riguardo dato che oltre ai tamponi naso-faringei è stato raccolto anche:

  • il sangue delle mamme
  • del cordone ombelicale
  • la placenta
  • il liquido amniotico
  • il tampone vaginale
  • il latte.

Solo una mamma è risultata avere il latte contaminato. C’erano già stati casi di contagio del neonato o contaminazione del latte nella letteratura scientifica, ma secondo Fenizia questo è il primo studio che traccia un quadro completo. E’ stata anche trovata, nel sangue di alcune mamme infette e nei loro neonati, la presenza di molecole pro-infiammatorie, e questo secondo il ricercatore è molto preoccupante e la cosa va assolutamente approfondita soprattutto se si tratta di donne nei primi mesi di gravidanza.

E voi care unimamme cosa ne pensate di questo studio? Vi preoccupa?
Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.
trasmissione mamma figlio studio
Contagio in gravidanza: nuovo studio sui neonati preoccupa | Universomamma.it