Gambe gonfie in gravidanza | rimedi e metodi per ridurre il gonfiore
Gambe gonfie in gravidanza | rimedi e metodi per ridurre il gonfiore

Gambe gonfie in gravidanza | rimedi e metodi per ridurre il gonfiore

La gravidanza in estate può essere un momento davvero difficile da superare, ma con alcuni accorgimenti si possono evitare gambe e piedi gonfi.

Gravidanza in estate (fonte unsplash)
Gravidanza in estate (fonte unsplash)

La gravidanza è un periodo bellissimo, ma d’estate può essere difficile riuscirla a gestire. Sicuramente la bella stagione per sentirsi felici e soddisfatte aiuta tantissimo, ma al contempo a causa delle alte temperature le donne incinte possono avvertire un senso di pesantezza e stanchezza. Soprattutto nella parte inferiore degli arti.

Alcuni dati confermano che il 70% delle donne in gravidanza ha problemi di gambe gonfie, vene varicose  e ritenzione idrica.

Questi disturbi sono provocati sia da un’alta temperatura corporea causata dal progesterone, l’ormone della gravidanza sia dall’aumento delle dimensioni dell’utero che rendono più difficile il ritorno venoso e di conseguenza danno quel senso di pesantezza alle gambe.

Ma oltre a questo ci sono altri fattori che possono provocare tali disturbi:

  • predisposizione naturale
  • modificazione del peso corporeo
  • modificazioni metaboliche, che appesantiscono i reni e provocano quella fastidiosa ritenzione idrica.

Dunque per evitare che le gambe si gonfino esponenzialmente esistono dei trucchetti da tenere in considerazione e che possono aiutare tutte le donne incinte.

Questi metodi si possono utilizzare in vari momenti della giornata e a seconda della condizione in cui ci si trova. Addirittura si può ricorrere ad alcuni di questi mentre ci si trova in vacanza al mare o in montagna.

Gravidanza in estate | Tutti i rimedi per combattere gambe e piedi gonfi

Gravidanza (fonte unsplash)
Gravidanza (fonte unsplash)

Se si vuole combattere il caldo il consiglio più utile da poter dare è quello di bere tanta acqua. Oltre ad idratarsi è importante mangiare cibi freschi e sani, non esporsi al sole nelle ore più calde e, se possibile, usare il condizionatore ma senza esagerare.

LEGGI ANCHE: 10 cose che non si dovrebbero fare mentre si è incinta

Avere un condizionatore in estate è fondamentale non solo per evitare il caldo, ma per ridurre il livello di umidità in casa che rende il caldo ancora più insopportabile.

Inoltre è necessario indossare abiti freschi  e leggeri, come il lino e il cotone che aiutano a far traspirare la pelle, evitando cattivi odori, infiammazioni ed eritemi.

Anche bagni e docce frequenti possono essere di grande aiuto. Da evitare tutte le volte di usare il sapone, se si possiede una vasca, è di gran sollievo fare un bagno con acqua e avena colloidale o amido di riso.

Di certo con l’aumento delle temperature, il gonfiore alle gambe durante la gravidanza rende tutto molto più difficile.

Se si avvertono questi fastidi come: gambe gonfie, senso di irrequietezza, notte disturbata dai crampi e bruciori significa che i capillari si sono riempiti di liquidi, si sono dilatati e sono resi meno elastici dal caldo.

LEGGI ANCHE: Skincare in gravidanza: ecco come prendersi cura del corpo

Per evitare tutto ciò è necessario camminare tantissimo, in modo tale da migliorare la circolazione e se si è al mare è consigliabile fare lunghe passeggiate sul bagnasciuga.

Quando le gambe risultano essere gonfissime, provate a tenerle sollevate il più possibile o fate dei pediluvi con acqua tiepida e sale grosso.

Di sicuro la parola d’ordine è una sola: rilassarsi. Concedetevi qualche riposino pomeridiano, allentate i ritmi di lavoro e soprattutto dedicatevi alle attività che più vi piacciono come la lettura, guardare la televisione, cucinare.

Se si parte in vacanza, in base alla meta scelta, è necessario prendere alcune precauzioni, onde evitare spiacevoli disurbi che possono compromettere il riposo.

Al mare è consigliabile usare una protezione elevata, non esporsi al sole durante le ore più calde e farsi qualche oretta di sonno in un luogo fresco e ventilato.

La montagna, invece, permette di fare lunghissime passeggiate tra la natura. L’importante è non avventurarsi in scalate pericolose e difficili.

Donna incinta al mare (fonte unsplash)
Donna incinta al mare (fonte unsplash)

LEGGI ANCHE: Alimentazione in gravidanza: i cibi sani e le regole da seguire

Insomma Unimamme questi sono tutti i consigli per affrontare al meglio le tanto agognate vacanze estive. Cosa ne pensate?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.