“No alla tortura del secchiello al mare”: l’appello ai genitori | VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:54
0
38

L’ appello ai genitori per cessare la tortura del secchiello e del retino al mare.  tortura secchiello

credits: Adobe StockUnimamme, d’estate, sulle spiagge, capita di vedere meduse, granchi o poveri pesci nei secchielli dei bambini, una pratica crudele e inutile su cui magari, in passato, non ci si è soffermati abbastanza. Bisognerebbe infatti far capire ai bambini che anche questi animali soffrono se prigionieri e tenuti in cattività, così come qualsiasi altra creatura.

Enpa salvaguarda animali marini: l’appello ai genitori su secchiello e retino

Inoltre non tutti i bambini afferrano infatti che stelle marine, meduse, ecc.. tenute nei secchielli, finiscono col fare una fine davvero molto triste, morendo. Così, l’Enpa, l’Ente nazionale protezione animali ha deciso di lanciare un appello per difendere queste creature.

LEGGI ANCHE: UN CANE IN ARRIVO: LE REGOLE PER I BAMBINI

Ecco ciò che si può leggere nel comunicato dell’Enpa:  “Anno dopo anno sembra che la ‘tortura nel secchiello’ sia una ‘tradizione’ irrinunciabile che anima le spiagge di tutta Italia. Poi però li rimettiamo in mare’ è tra le frasi più gettonate da chi pratica questi crudeli ‘giochi”.

granchio catturato dai bambini
credits: Unsplash

Purtroppo poche persone sanno che le specie marittime sono protette e che non si possono né catturare, ne imprigionare, nemmeno per un solo istante.

LEGGI ANCHE: LA PROTEZIONE DEGLI ANIMALI INSEGNATA AI BAMBINI COME MATERIA DI SCUOLA

L’Enpa sottolinea che prendere un granchio, una stella marina o un altro animale simile, vuol dire condannarlo a morte. Dentro al secchiello la temperatura aumenta velocemente, raggiungendo anche 40 gradi in poco tempo e questo può risultare fatale.

stella marina nel secchiello
credits: Unsplash

Unimamme, questi animali marini non meritano di essere torturati inutilmente, insegniamo ai bambini che anche loro, come tutte le altre creature viventi, meritano di essere rispettate e salvaguardate. Voi cosa ne pensate di questo appello? Eravate a conoscenza di queste informazioni sulla fauna ittica? Sapevate che a Ostia vi è il primo Asilo del Mare? E inoltre, conoscete le eventuali insidie nascoste nel mare?

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci su GoogleNews.