Maternità | Dopo i 35 anni va bene diventare mamme: i motivi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30
0
56

Maternità: molte donne si chiedono se dopo i 35 anni è possibile diventare mamma e, nell’eventualità, quali sono i rischi che corrono?

Mamma e figlio (fonte unsplash)
Mamma e figlio (fonte unsplash)

Nella società odierna l’età delle mamme è aumentata vertiginosamente. Tanti i fattori che hanno contribuito a una crescita così elevata. Innanzitutto tra il XX e il XXI secolo la concezione della donna è cambiata radicalmente. Prima veniva vista come custode del focolare e buona solo a fare figli e gestire la famiglia. Al genere femminile spettava un unico compito: quello di procreare. Dunque, a molte bambine – cosa che in diverse parti del mondo accade tutt’ora – veniva vietato di andare a scuola per imparare a occuparsi della casa e diventare in futuro una brava moglie e madre.

Da allora si sono fatti numerosi passi avanti, le donne hanno conquistato una certa indipendenza, hanno messo al primo posto non più solo la famiglia, ma anche la carriera e quindi lo studio. Cose che ritardano sempre di più il momento per avere un bambino. Infatti nei Paesi del vecchio mondo, ma anche negli Usa la percentuale di mamme che fanno figli dopo i 35 anni è più che raddoppiata tra il 1990 e il 2012, dati che sono in continuo aumento.

Proprio per questo si parla di gravidanza tardiva e ciò ha contribuito a creare una serie di falsi miti e credenze a cui molte donne credono.

Maternità: dopo i 35 anni va bene diventare mamme

Neomamma (fonte unsplash)
Neomamma (fonte unsplash)

Passati i 35 anni molte donne cominciano a chiedersi se riusciranno o meno a diventare mamme in modo naturale o se è necessario ricorrere a metodi alternativi.

LEGGI ANCHE: CONCEPIMENTO | OBESITA’ E ANORESSIA POSSONO COMPROMETTERE LA FERTILITA’?

In base a quello che sostengono i medici, una donna anche dopo quella fatidica soglia, se in buona salute, può rimanere incinta senza alcun problema.

Una dottoressa statunitense, July Fraga, psicologa che risiede a San Francisco ed è specializzata in questo campo, ha rilasciato una dichiarazione al blog, Parents: “È normale preoccuparsi della gravidanza in età avanzata, eppure le donne di 35 anni sono generalmente in buona salute e possono avere bambini. “

Le sue parole si sono inserite all’interno di un dibattito che ha visto la cantante americana  Carrie Underwood annunciare la sua gravidanza dopo i 35 anni e raccontare le difficoltà che ha vissuto per rimanere incinta e i timori di non poter dare al suo primogenito un fratello o una sorella.

LEGGI ANCHE: CONCEPIMENTO: SCOPERTO COME AVVIENE L’ABBINAMENTO OVULO-SPERMATOZOO

Prima di fare questo annuncio, la cantante aveva fatto delle dichiarazioni poco apprezzabili, sostenendo che con i suoi 35 anni aveva perso l’occasione di mettera al mondo un altro bambino. Questo ha creato grandi discussioni negli Usa, perché molte donne si sono sentite attaccate e soprattutto colpite nel profondo. Insomma il discorso della Underwood ha alzato un grande polverone, ma non ha tenuto in considerazione una serie di fattori. Inoltre, poi, nel mondo dello spettacolo quante attrici e cantanti sono rimaste incite dopo i 35 anni? Basti pensare a Halley Barry che ha avuto il suo primo figlio a 41 anni o anche a Eva Longoria che ha dato alla luce il suo bimbo a 43 anni, per non parlare della reale Meghan Markle che ha partorito a 37 anni il figlio Archie.

Inoltre i medici sostengono che avere un bambino in tarda età comporti una serie di benefici sia a livello fisico sia mentale. Fare un figlio ad un’età tardiva, secondo gli scienziati, comporta diversi fattori positivi, consentendo alla donna di vivere una vita più felice e spensierata. A questo si aggiunge anche un miglioramento della memoria e una maggiore capacità di risolvere i problemi come dimostrato dalla scienza. Inoltre secondo uno studio i figli di donne avanti con gli anni siano più intelligenti e sani. 

Quindi, fare un figlio dopo i 35 anni se si è in buona salute, non comporta grossi rischi, l’importante è seguire tutte le indicazioni del proprio medico in modo tale da vivere una gravidanza serena!

Maternità (fonte unsplash)
Maternità (fonte unsplash)

LEGGI ANCHE: La “giornata del concepimento” esiste: i “trucchi” per avere una gravidanza

E voi Unimamme cosa ne pensate?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.