Divorzio con i figli: come gestirlo psicologicamente

Quando l’amore finisce la coppia si lascia ma quando la coppia ha dei figli la faccenda si complica. Vediamo come gestire psicologicamente un divorzio con figli.

coi figli
Divorzio con i figli: come gestirlo psicologicamente | Universomamma.it (fonte: adobe)

Quando l’amore finisce la coppia si lascia ma quando la coppia ha dei figli la faccenda si complica e bisogna considerare  la gestione dei loro sentimenti e i contraccolpi psicologici che possono derivarne.

E’ difficile capire cosa provino i figli in questi frangenti, dipende dall’età e dal modo in cui è avvenuta la separazione.

Prima di tutto bisogna dire che qualsiasi separazione è un trauma e come tutti i traumi la fase iniziale è la più dura da superare. Il dolore con il tempo diminuisce e la situazione quasi sempre viene accettata ma questa fase iniziale va gestita in modo adeguato.

LEGGI ANCHE —> DIVORZIO: I 5 ERRORI DEI GENITORI CHE DANNEGGIANO EMOTIVAMENTE I FIGLI

Va precisato che la durata di questa fase non sarà di pochi giorni o poche settimane, ci vorrà almeno un anno. In questo periodo i comportamenti dei propri figli possono essere molti vari anche perché si troveranno ad affrontare nuove situazioni, e ogni azione comporta una reazione. Innanzitutto dovranno imparare ad accettare le nuove gerarchie all’ interno della famiglia ed eventualmente il nuovo compagno della madre o la nuova compagna del padre e comprendere che la lontananza non significa che questi non lo ama più.

Separazione coi figli

figli nel divorzio
Divorzio con i figli: come gestirlo psicologicamente | Universomamma.it (fonte: adobe)

Le difficoltà di una separazione variano molto in base all’età dei propri figli.

Cosa dire ai nostri figli in caso di separazione: Importante sapere che i nostri figli capiscono molto di più di quello che noi gli diciamo. Qualsiasi cosa gli diremo dovrà essere adeguata all’età ma è sempre meglio

  • essere sinceri
  • dare una spiegazione razionale semplificata
  • fargli capire che il vostro amore per loro non cambierà mai anche se ci si vedrà un po’ di meno
  • fargli capire che non vi separate a causa loro
  • devono comprendere che non è una loro responsabilità tenere uniti i genitori

Quando questo dialogo avviene con sincerità e rispetto i conflitti interiori dei bambini o dei ragazzi con il tempo si risolvono, per questo è utile durante una separazione essere affiancati da una terapia di coppia che possa aiutare i genitori a gestire i sentimenti dei figli.

Separazione con bimbi sotto i cinque anni: in questo caso visto che i bambini ancora non sanno esprimersi bene, attueranno dei meccanismi comportamentali difficili da gestire

  • pianti
  • capricci
  • disturbi del sonno
  • o incubi notturni
  • possono anche presentarsi disturbi nella comunicazione come il mutismo selettivo in caso di separazioni violente

È importante dimostrargli il nostro affetto il più possibile in questo momento di fragilità e farli sentire importanti con tante coccole e la nostra presenza. Davanti a loro è importante stare attenti a come si tratta il nostro ex, anche se sono piccoli sentono e vedono benissimo.

Separazione con bimbi dai 5 ai 10 anni: in questo caso una separazione può avere ripercussioni sulla loro autostima e il loro sentirsi importanti. I bambini con la separazione perdono il loro faro e questo si può ripercuotere sulle loro relazioni e sul loro rendimento scolastico.

In questa fascia d’età i bambini possono anche

  • perdere appetito
  • essere tristi e insicuri
  • avere problemi nel mantenere e stringere nuove amicizie
  • possono avere comportamenti violenti come a voler scaricare il loro disagio verso altri magari verso i più fortunati di lui.

LEGGI ANCHE —> TRADIMENTO: L’ARRIVO DI UN FIGLIO PUO’ ESSERNE LA CAUSA

La separazione con figli adolescenti: sappiamo già che gestire un figlio adolescente in casa non è facile, la situazione si complica quando i genitori si separano. L’adolescenza è una fase nella quale i ragazzi cambiano fisicamente e psicologicamente e il trauma della separazione può rallentare o accelerare questo sviluppo psicologico  condizionando l’adulto che diventerà.

Purtroppo riuscire a rassicurare un adolescente non è facile, è più incline a pensare per conto proprio, si può sentire destabilizzato e a volte anche tradito. Può reagire

  • chiudendosi a riccio
  • con violenza
  • violenza verbale verso uno dei due genitori
  • allontanandosi a livello affettivo temporaneamente

 

Secondo una ricerca fatta nel ’68 in California, i figli dei divorziati spesso cominciano a sviluppare problemi comportamentali già prima della separazione, questo perché di solito arriva dopo un lungo periodo conflittuale tra i genitori e le conseguenze di questi conflitti iniziano a crescere dentro di loro.

La conclusione di questo studio è che e meglio essere figli di separati che crescere in un ambiente malsano e conflittuale.

Concludendo possiamo dire che la capacità dei figli di adattarsi alla separazione dei propri genitori, non dipende tanto dalla loro maturità ma dalla maturità dei loro genitori e dalla loro capacità di saper gestire la separazione sia a livello comunicativo che comportamentale-affettivo.

LEGGI ANCHE —> LA COPPIA DOPO I FIGLI

figli divorzio
Divorzio con i figli: come gestirlo psicologicamente | Universomamma.it (fonte: adobe)
Care unimamme
Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili  su GOOGLENEWS.