Allergie dei bambini: la guida degli esperti del Bambino Gesù

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:50
0
747

Allergie dei bambini: la guida degli esperti dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

allergie bambini guida
Allergie dei bambini: la guida degli esperti del Bambino Gesù (Adobe Stock)

È uscito un nuovo numero della guida A Scuola di salute, la rivista online dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, con i consigli dei suoi esperti su varie tematiche legate alla salute dei bambini.

LEGGI ANCHE: COVID-19: PERCHÉ I BAMBINI SI AMMALANO MENO, LA SPIEGAZIONE

Dopo quello sui vaccini, questo nuovo numero è dedicato alle allergie dei bambini, con tutte le informazioni utili sulle cause, la diagnosi e la cura delle malattie allergiche. Ecco cosa bisogna sapere.

Allergie dei bambini: la guida degli esperti del Bambino Gesù

allergie
Allergie dei bambini: la guida degli esperti del Bambino Gesù (Adobe Stock)

Le allergie sono sempre più frequenti nei bambini e sono un disturbo molto diffuso nei Paesi sviluppati. Nel mondo sono più di 500 milioni i bambini e i ragazzi che soffrono di qualche allergia.

Il prof. Alessandro Fiocchi, responsabile di Allergologia del Bambino Gesù, spiega che “L’allergia è considerata una malattia del mondo sviluppato. La crescita, infatti, si registra soprattutto nei Paesi occidentali e coinvolge strati sempre più ampi della popolazione“. Sono “oltre 1 miliardo di persone nel mondo con rinite allergica e 1 miliardo con asma”

In Europa – prosegue Fiocchi –  si stima che 8 milioni di persone soffrano di allergie alimentari, una fonte di preoccupazione soprattutto tra i più piccoli: almeno 1 bambino su 20, infatti, è allergico a uno o più alimenti”. Invece, “in Italia i bambini da 0 a 14 anni colpiti da rinite, asma e allergie alimentari sono più di 6 milioni“.

Esistono diversi tipi di allergia:

  • respiratoria,
  • alimentare,
  • ai farmaci,
  • al veleno degli insetti.

Ognuna di queste allergie si manifesta in modo diverso e necessita trattamenti specifici.

Le famiglie con bambini allergici devono spesso sottoporsi a terapie e accorgimenti che inevitabilmente ne condizionano la vita. La Guida alle allergie” dell’Ospedale Bambino Gesù vuole essere di supporto alle famiglie di questi bambini, con informazioni degli esperti su tutti i tipi di allergia e le loro cause, consigli sulle cure e sulle terapie innovative e le indicazioni su come gestire la malattia e soprattutto come prevenire le reazioni gravi come lo shock anafilattico.

LEGGI ANCHE: SVEZZAMENTO E ALLERGIE ALIMENTARI

Come spiegano gli esperti del Bambino Gesù, l’allergia è una reazione anomala ed esagerata del sistema immunitario provocata dall’esposizione a sostanze normalmente innocue, denominate allergeni, che sono presenti nell’ambente come componenti dell’aria (pollini, muffe, polveri), del cibo, dei farmaci o del veleno di insetti come api, vespe e calabroni.

Le allergie possono manifestarsi in modi diversi e con differente gravità. La presenza di casi in famiglia può predisporre anche gli altri membri all’allergia. Inoltre, le allergie possono comparire a qualsiasi età.

Le forme di allergia più frequenti nei bambini sono la rinite e l’asma, invece quelle meno frequenti sono le allergie crociate o la sindrome frutta-lattice.

Nella guida dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù si prendono in esame tutte le allergie che colpiscono i bambini. Per ogni tipo di allergia gli esperti spiegano:

  • le cause,
  • i sintomi con cui si manifesta,
  • i test per la diagnosi certa (prick test e dosaggio degli anticorpi IgE specifici nel sangue),
  • i farmaci da impiegare (come agiscono, a chi e come vanno somministrati e gli eventuali effetti collaterali),
  • i percorsi terapeutici più efficaci.

Al momento, l’unica terapia in grado di curare sia la causa che i sintomi dell’allergia è l’immunoterapia specifica, che crea una barriera protettiva tramite la ripetuta somministrazione di specifici allergeni.

L‘immunoterapia specifica ha efficacia documentata contro la rinite, la congiuntivite, l’asma e il veleno di insetti. Invece, non esistono ancora studi definitivi sulla sua efficacia contro l’allergia alimentare. Per i casi più complessi di allergia alimentare sta dando dei buoni risultati un farmaco biologico sperimentale, che ha come prototipo l’omalizumab. Questo farmaco è in grado di ridurre il rischio di reazioni gravi come lo shock anafilattico.

Pensiamo ad esempio al favismo, allergia alle fave,  e all’allergia alle arachidi che possono causare shock anafilattico. Si tratta delle allergie alimentari più gravi.

La guida del Bambino Gesù contiene, poi, importanti suggerimenti sulle misure di prevenzione da adottare nelle famiglie in cui c’è un bambino allergico: ad esempio, come evitare le punture di insetti, gli accorgimenti da usare in casa per le allergie agli acari e pollini, le accortezze da usare in cucina contro le allergie alimentari, come leggere le etichette dei cibi e insegnare ai bambini allergici, fin da piccoli, ad evitare gli alimenti dannosi per loro.

Infine, la guida spiega anche la distinzione tra allergia e intolleranza. La prima infatti è una reazione anomala del sistema immunitario, mentre l’intolleranza causa problemi diversi, come problemi di digestione o incapacità di metabolizzare alcune sostanze contenute negli alimenti ma non coinvolge il sistema immunitario. Alcune intolleranze possono avere una causa genetica e di solito compaiono dall’infanzia. Le intolleranze vengono diagnosticate con esami specifici (breath test, test del DNA) e la cura consiste nell’escludere dalla dieta gli alimenti che le causano.

Il magazine digitale “A Scuola di salute” è curato dall’Istituto per la Salute del Bambino Gesùl diretto dal prof. Alberto G. Ugazio. Il nuovo numero dedicato alle allergie dei bambini si può sfogliare sul sito web del Bambino Gesù.

allergie guida
Allergie dei bambini: la guida degli esperti del Bambino Gesù (Adobe Stock)

LEGGI ANCHE: CIUCCIO E ALLERGIE NEI BAMBINI: LA RELAZIONE INDAGATA DALLA SCIENZA

Che ne pensate unimamme?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.