“Il contagio buono”: le scatole di Natale per i bisognosi

Scatole di Natale, l’iniziativa per fare alcuni regali ai bisognosi. Il progetto che da Milano ha attraversato l’Italia e che permette di dare un po’ di gioia a chi è meno fortunato. 

scatole di natale istruzioni
@ facebook Scatole di Natale Milano

L’ideatrice e la promotrice dell’iniziativa è una donna di Milano, Marion Pizzano, che ha compiuto una sorta di “miracolo”: migliaia le persne che hanno aderito al progetto, da tutta Italia. L’iniziativa è infatti diventata virale sui social e si parla di “contagio buono”.

Marion ha spiegato che si è fatta ispirare da un’iniziativa alsaziana, chiamata “Les boites de Noel”.

Come realizzare le Scatole di Natale e dove portarle

scatole natale bisognosi
@ facebook scatole di natale milano

Le informazioni pubblicate sulla pagina facebook dell’iniziativa sono:

prendete una scatola delle scarpe (o uno scatolone ma non troppo grande) e metteteci dentro

  • 1 cosa calda (guanti, sciarpa, cappellino, maglione, coperta ecc.)
  • 1 cosa golosa
  • 1 passatempo (libro, rivista, sudoku, matite ecc.)
  • 1 prodotto di bellezza (crema, bagno schiuma, profumo ecc.)
  • e 1 biglietto gentile, perché le parole valgono anche più degli oggetti!

Naturalmente occorre distinguere:

Scatola Uomo/Donna:

  • La Cosa Calda e il Passatempo: possono essere “usati” ma in OTTIMO stato
  • La Cosa Golosa: Cibo non deperibile e nuovo
  • Il Prodotto di Bellezza: Deve essere nuovo…non penso vi piacerebbe ricevere un bagno schiuma a metà
  • Il Biglietto Gentile: forse la cosa che scalderà di più il cuore di chi aprirà la vostra scatola!
scatola di natale
@facebook

Scatola Bimbo:

  • La Cosa Calda e il Passatempo: possono essere “usati” ma in OTTIMO stato – indicare sempre età e sesso sulla scatola
  • La Cosa Golosa: Caramelle sarebbero apprezzatissime ma anche cioccolato
  • Il Prodotto di Bellezza: Un dentifricio o uno spazzolino per bambini, dei gioiellini o mollettine per bambine, creme per le mani, burro di cacao, un sapone buffo, ecc.
  • Il Biglietto Gentile: Un disegno fatto dal vostro bambino potrebbe essere un bellissimo pensiero

Tenete conto che fare un regalo per un bambino piccolo o un ragazzo dai 12 ai 18 anni è diverso. Tra l’altro l’uomo adulto e il ragazzo o la ragazza non più bambini sono i destinatari meno considerati per il pacco regalo, quelli per cui il numero dei pacchi raccolti è minore.

Una volta riempita la scatola, va INCARTATA, DECORATA e VA SCRITTO in un angolo a chi è destinata: donna, uomo, bambina o bambino indicando anche la fascia di età.

scatole di natale
@facebook

Una volta finito la scatola o le scatole vanno portate in un centro di raccolta. Ce ne sono tantissimi in tutte le città, tantissime parrocchie si prestano con l’aiuto dei volontari. Di seguito alcuni riferimenti che abbiamo trovato, ma è davvero semplice cercarli online:

Una volta consegnati, i pacchi verranno distribuiti da associazioni e volontari alle persone bisognose che già seguono.

LEGGI ANCHE —> IL METODO INDOLORE DI UNA MAMMA PER DIRE AI FIGLI LA VERITA’ SU BABBO NATALE

Naturalmente il bello sarà realizzare queste scatole assieme ai bambini. Oltre ad essere divertente sarà infatti educativo: si renderanno utili, prendendo coscienza di quanto sono comunque fortunati, e soddisfatti per aver compiuto un gesto gentile per un bisognoso.

scatole di natale con nome
@ facebook

Di tempo per realizzarle c’è ancora, quindi unimamme, che aspettate? E’ un’attività che piacerà a tutti, anche perché, come dice la mamma che ha trovato il modo per dire ai figli la verità, tutti noi possiamo diventare un po’ Babbo Natale.