La “stella” che guidò i Re Magi riappare in cielo: come e quando vederla

La stella di Natale che guidò i Re Magi sarà visibile anche a noi. Un evento rarissimo che non succedeva da 400 anni.

Stella di Natale
Falling meteorite, asteroid, comet in the starry sky. Elements of this image furnished by NASA.

Oggi è il 21 dicembre ed è il solstizio d’inverno, ma è anche il giorno più breve dell’anno e ci sarà un fenomeno che non si osservava da circa 400 anni.

Avverrà un evento che considerando l’avvicinarsi delle feste di Natale è anche un poco “magico”.

La stella di Natale che guidò i Re Magi: come e quando vederla

Solstizio d'inverno
Foto da https://www.virtualtelescope.eu/webtv/

Oggi, 21 dicembre 2020 alle ore 11.02 siamo entrati ufficialmente in inverno. In questo giorno, che come detto è il più breve dell’anno, “il Sole nel suo movimento apparente lungo l’eclittica, ovvero la proiezione nel cielo dell’orbita della Terra, raggiunge la posizione più a Sud rispetto all’equatore celeste, che è la proiezione nel cielo dell’equatore terrestre“.

E’ quello che riferisce il responsabile del Virtual Telescope, l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope, per poi specificare: “Questo fa si che nel giorno del solstizio invernale l’arco corrispondente al cammino del Sole al di sopra del nostro orizzonte boreale sia il più modesto dell’anno e, di riflesso, ci regala la notte più lunga“.

Inoltre oggi dalla Terra, si potrà assistere alla rara congiunzione tra Giove e Saturno che potranno essere osservati insieme nel campo di un telescopio.

La vicinanza apparente tra Giove e Saturno, darà l’impressione di un unico grande astro, e questo fenomeno viene chiamato “Stella di Natale“, come spiega anche il Dottor Masi: “Nel 7 a.C, la congiunzione tra i due pianeti è avvenuta addirittura tre volte e fu Keplero a suggerire che i Magi si siano ispirati ad essa, anche perchè la durata della triplice congiunzione richiede mesi e questo è compatibile con l’organizzazione di un lungo viaggio, mentre altri fenomeni, come una cometa, hanno una finestra di visibilità più modesta“.

Dal Virtual Telescope a partire dalle 16:30 trasmetteranno in diretta online, l’allineamento dei due pianeti. Per chi volesse vedere dal vivo la congiunzione deve aspettare che il sole tramonti e guardare in quella direzione. Verso le 17,00 si potrà cominciare a vedere i due pianeti vicinissimi. Il momento clou è previsto tra le 17,30 e le 18,30 di oggi. E’ importante cercare un luogo con l’orizzonte a Sud.Ovest libero. Il fenomeno e’ visibile a occhio nudo, ma con un piccolo telescopio e’ possibile vedere gli anelli di Saturno e le lune di Giove.

Voi unimamme eravate a conoscenza di questo evento? Lo vedrete anche con i vostri figli?

Impostazioni privacy